"/>
domenica 20 agosto 2017 00:35:17
omnimilano

Furti in Stazione, ricattavano nomadi
per refurtiva: arrestati due poliziotti

17 dicembre 2015 Cronaca

Concussione e falso in atti d’ufficio. Questa l’accusa contestata a due agenti della squadra mobile di Milano, Cosimo T. e Donato M., che coprivano un’organizzazione di nomadi che faceva furti in Stazione in cambio di parte della refurtiva. L’indagine, che va avanti da ottobre 2014, ha interessato 23 persone ( più i due agenti) di origine serbo bosniaca colpite da provvedimento di custodia cautelare in carcere. I poliziotti osservavano l’attività criminosa e intervenivano successivamente per chiedere la consegna di parte della refurtiva in cambio del loro silenzio, minacciando i rom di far perdere loro i figli minori che spesso li accompagnavano nell’operazione. Sono due gli episodi specifici contestati agli agenti nei quali i due poliziotti si sarebbero fatti consegnare in totale 1600 euro, ma l’ipotesi criminosa comprende anche altri episodi in cui non è stato rilevato l’ammontare preciso. Il pm D’Alessio aveva chiesto la custodia cautela in carcere, ma il gip Giuseppe Vanore ha emesso un’ordinanza di custodia ai domiciliari.

Condividi questo articolo