"/>
martedì 27 giugno 2017 05:36:31
omnimilano

FURTI BICI,MEZZI RUBATI E VENDUTI ON LINE: LADRI SCATTAVANO SELFIE DURANTE COLPI

21 maggio 2017 Cronaca
Giro di vite dei Carabinieri nei confronti dei ladri di biciclette: negli ultimi giorni sono 5 quelli identificati, uno finito in manette e 4 deferiti in stato di libertà in due distinte operazioni di servizio. I Carabinieri della Stazione di Cusano Milanino hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal Tribunale di Monza nei confronti di un 42enne, già noto alla Giustizia, ritenuto responsabile di furto aggravato. L’uomo era stato tratto in arresto in flagranza di reato il 21 dicembre scorso, dopo essere stato sorpreso da 2 carabinieri della locale Stazione, liberi dal servizio, mentre rubava una bici dal parcheggio della stazione ferroviaria di Cusano Milanino. In seguito, i Carabinieri lo avevano riconosciuto anche quale autore di un altro furto, avvenuto nel cortile di un condominio di Cusano Milanino nell’ottobre scorso, quando era stato immortalato dall’occhio delle telecamere di sicurezza, in relazione al quale è stata emessa la misura cautelare.
A San Giuliano Milanese, i Carabinieri della Stazione di Peschiera Borromeo (MI), al termine di un’articolata attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà, 2 uomini e 2 donne, di età compresa tra i 26 ed i 56 anni d’età, il più anziano dei quali già noto alla Giustizia, poiché ritenuti responsabili di furto e ricettazione. I militari dell’Arma, a seguito dell’aumento dei furti di biciclette registrati in zona nelle ultime settimane, consumati in particolare all’esterno di centri commerciali e in box, hanno effettuato una serie di servizi di osservazione discreta, scoprendo che gli autori appartenevano a una famiglia di giostrai stanziatisi nella periferia di San Giuliano Milanese. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare come i 4 complici ponessero in vendita su diversi siti web le biciclette rubate. Il blitz presso il loro domicilio ha consentito di recuperare 15 biciclette, sia da passeggio che mountain bike, oltre a numerose catene, lucchetti forzati e strumenti da effrazione. Sugli smartphone dei denunciati sono state inoltre scoperte alcune foto, goliardicamente scattate dagli stessi durante l’esecuzione di alcuni furti. La refurtiva è in corso di restituzione ai legittimi proprietari.

Condividi questo articolo