"/>
domenica 23 aprile 2017 10:02:11
omnimilano

FONDAZIONE ENTE SPETTACOLO, AL VIA CONTEST “IL FUTURO DI MILANO”

21 aprile 2017 Cronaca
Al via oggi oggi le iscrizioni al contest filmico “Il Futuro di Milano” realizzato da Fondazione Ente dello Spettacolo per Giardini d’Inverno, un progetto promosso da China Investment S.r.l.
Scopo del progetto, spiegano i promotori, “è di invogliare i giovani a raccontare i cambiamenti in atto nella metropoli milanese. Perché se è semplice cogliere le evidenti differenze che emergono nell’arco dei decenni, è invece uno sguardo giovane quello che meglio può notare le piccole (e grandi) novità che quotidianamente caratterizzano la vita di una città dinamica, senza il peso di un’immagine che vada troppo indietro nel tempo. A partire da questa analisi, il contest chiede ai giovani anche un passo in più: immaginare come vogliono la città di Milano tra 20 anni. Obiettivo del progetto è quello di raccontare il capoluogo ambrosiano, i cui processi di trasformazione sono apprezzati a livello globale, valorizzando i luoghi in cui la trasformazione è più evidente.
Tra tutte le opere presentate saranno premiati tre video, selezionati da una giuria di qualità presieduta da Maria Grazia Cucinotta. Ai vincitori andrà un premio in denaro di 3000, 2000 e 1000 euro e saranno invitati a Venezia a presentare il loro lavoro nello spazio di Fondazione Ente dello Spettacolo, nel corso di un evento collaterale nei giorni della 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. In questa occasione sarà anche presentato il corto collettivo montato da un regista con i migliori corti selezionati tra tutte le opere inviate nell’ambito del concorso”.
Il progetto ha il patrocino della Scuola Civica di Cinema Luchino Visconti.
“A breve partirà il cantiere dei Giardini d’Inverno, un innovativo palazzo di 15 piani che sorgerà in via Pirelli – spiega Maurizio Del Tenno, Amministratore delegato di China Investment srl – Si tratta di un progetto immobiliare che guarda al futuro e che si inserirà nello skyline della città dei prossimi anni. Riteniamo, però, che sia impossibile guardare al futuro senza avere coscienza non solo del passato ma anche e soprattutto del contesto in cui ci si trova. Ecco perché è per noi importante lasciare spazio ai giovani e alla loro creatività affinché ci regalino uno sguardo su Milano che sia fresco e libero da preconcetti”.

Condividi questo articolo