"/>
mercoledì 18 luglio 2018 10:49:17
omnimilano

FIERA MILANO, LICENZIAMENTI FILIERA, CIGL: AZIENDE IGNORANO SINDACATI E PREFETTURA

13 luglio 2018 Lavoro/Sindacato

“A nulla sono valsi i proclami e gli impegni presi da Fiera Milano, Nolostand e Expotrans (società subentrante nell’appalto) durante l’incontro in Prefettura di Milano del 3 luglio e contenuti nelle missive inoltrate a sindacato e istituzioni nei giorni seguenti. Nella giornata di ieri 12 luglio si è tenuto un incontro in Fiera Milano atto a trovare concrete soluzioni occupazionali con tutte le parti coinvolte, incontro disertato all’ultimo da Expotrans che tramite PEC ha voluto formalizzare l’impegno di integrare solamente 2 lavoratori licenziati su 40, con contratti a tempo determinato e sottopagati. Una proposta avvallata da Nolostand e Fiera Milano e che ha inevitabilmente alzato la tensione tra i lavoratori. Una vera e propria provocazione concordata ad arte tra le imprese negli incontri tenuti tra le controparti nei giorni scorsi. Per tali ragioni la Prefettura di Milano ha ritenuto di riconvocare questa mattina un incontro urgente e chiarificatore. Durante l’incontro odierno nel quale la Prefettura ha invitato le Aziende al dialogo con il Sindacato, le stesse hanno assunto atteggiamenti denigratori delle proposte concrete e di buon senso avanzate e dimostrato la totale mancanza di rispetto dei lavoratori, del sindacato e delle Istituzioni. E’ sempre più chiaro l’intento degli Amministratori Delegati delle tre Società: ridurre drasticamente i costi tramite un’operazione che in un solo colpo fa piazza pulita del Sindacato e di 40 lavoratori con decine di anni di anzianità lavorativa in Fiera. Il tutto a fronte di importanti volumi di attività e Fiere già calendarizzate che non giustificano in nessun modo una riduzione di personale. A rendere ancora più torbida la vicenda è la notizia che l’appalto verrà gestito tramite ‘le solite cooperative della logistica’ con un cambio di rotta di Fiera Milano e un ritorno ai tempi bui della diffusa illegalità e del mancato rispetto dei diritti dei lavoratori e dei contratti”. Lo fa sapere in una nota la FILT CIGL. “La mobilitazione dei 40 lavoratori prosegue quindi con ancora maggiore determinazione. Invitiamo tutte le istituzioni, Regione Lombardia e Comune di Milano ad intervenire con forza sui soggetti coinvolti e richiamiamo tutti ad una presa di responsabilità per risolvere il dramma sociale che Fiera e Nolostand stanno creando. “La settimana prossima si susseguiranno presidi dei lavoratori a partire da lunedì 16 Luglio presso il magazzino Nolostand di Arese”, annuncia in chiusura la nota.

Condividi questo articolo