"/>
domenica 20 agosto 2017 00:37:18
omnimilano

FERROVIE, CONGRESSO MONDIALE ‘IMMAGINA’ TRENO DEL FUTURO

29 maggio 2016 Politica

In una location che della tecnologia ha fatto il suo punto focale come quella del museo della scienza Leonardo Da Vinci – “il più bel museo d'Italia” secondo Renato Mazzoncini, ad di Fs – è stata inaugurata la tre giorni dedicata all'immaginazione del treno del futuro. Si tratta del 'World Congress on Railway Research 2016' che per la sua undicesima edizione – da domani fino al 2 giugno- viene ospitato a Milano. È organizzato dal Ferrovie dello stato e diviso in due topic fondamentali: 'vision and future' and 'today's research'. “Entrambi sono necessari in tutte le nostre attività”, ha spiegato nel suo intervento inaugurale Barbara Morgante, amministratore delegato di Trenitalia, una delle società del gruppo. “Ci aspettiamo molte idee. Noi continuiamo ogni giorno a pensare, a immaginare, a fare cose nuove e a pianificare anche a medio e lungo termine, oltre che nell'immediato. Ci aspettiamo che la collaborazione delle menti da tutti il mondo possa fare uscire qualcosa di veramente interessante di cui potremo poi avvantaggiarci tutti. Questo è il nostro obiettivo, i lavori e le proposte sono tantissime, c'è stata una partecipazione come mai si era registrata nelle precedenti edizioni e quindi l'attesa è tanta”. Quella di quest'anno – ha concluso – è anche un'edizione “un po' di rottura rispetto alle precedenti” perché “è digitalizzata: non ci saranno più i cosiddetti poster di carta, sarà tutto su tablet che noi forniremo a tutti o congressisti”. Un'altra “novità assoluta” saranno le esposizioni e il fatto che “alcuni dei ricercatori che hanno proposto i lavori potranno faranno una dimostrazione concreta. Anche nell'organizzazione di questo evento in Italia abbiamo messo un po' di innovazione”. Il tema di questa edizione, infatti, è proprio 'research and innovation from today towards 2050' e su questo oltre mille partecipanti, tra ricercatori, ingegneri e tecnici provenienti da tutto il mondo si confronteranno. La prospettiva è dunque quella del 2050, ma oltre al treno del futuro saranno presentati anche progetti di prossima applicazione che miglioreranno da subito la mobilità ferroviaria.

Condividi questo articolo