"/>
martedì 21 novembre 2017 16:54:28
omnimilano

Fava: “Con manovra governo mostra vero volto e svela bluff su autonomia”

19 ottobre 2017 Autonomia, Politica

“Il bluff ormai è evidente a tutti: dall’ansia di trovare una grottesca risposta istituzionale al tentativo democratico del Referendum lombardo, di fatto, il Governo è riuscito, in poco meno di 24 ore, a mostrare il proprio vero volto”. Lo dichiara Gianni Fava, assessore regionale della Lombardia, coordinatore dell’azione della Giunta regionale per il Referendum per l’Autonomia della Lombardia, che si svolgerà domenica. “Da un lato – spiega Fava -, una surreale lettera di intenti priva di contenuti economici a sostegno di un’ipotetica autonomia emiliana e, dall’altro, lo stesso giorno, le anticipazioni sui contenuti della Legge di Bilancio, che taglia altri fondi alle Regioni, bocca le assunzioni nella sanità e, peggio ancora, dal nostro punto di vista, proroga ulteriormente al 2020 gli unici due strumenti che avrebbero dato il senso di una vera svolta devolutiva nei confronti degli Enti locali: Tesoreria Unica e fiscalizzazione”. “In pratica – chiarisce l’esponente di Palazzo Lombardia – lo Stato ci dice che, fino al 2020, manterrà l’esclusiva della riscossione delle imposte attraverso lo strumento della Tesoreria unica e impedirà alle Regioni di poter finalmente cominciare a trattenere quelle parti di gettito già previste dalle normative vigenti”. “Questo è il vero volto dello Stato centrale – conclude Fava – e credo rimangano pochi dubbi sull’opportunità di far conoscere quale sia il gradimento dei cittadini lombardi nei confronti di questi atteggiamenti”.

Condividi questo articolo