"/>
sabato 29 luglio 2017 13:50:40
omnimilano

Farmaci non a norma in vendita in minimarket etnico: polizia locale sequestra 138 confezioni

25 maggio 2017 Cronaca

Sono stati denunciati dalla Polizia Locale per esercizio abusivo della professione di farmacista i titolari di un minimarket che aveva in vendita farmaci privi di regolare etichettatura e in violazione delle norme di sicurezza vigenti, oltre ad altri prodotti pericolosi. Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro. La denuncia, si spiega in una nota di palazzo Marino, è scattata a seguito dei controlli effettuati in via Scarlatti dall’Unità Antiabusivismo della Polizia Locale, coordinata dal Comandante Antonio Barbato, durante un’operazione di contrasto all’abusivismo commerciale. All’interno di un minimarket di prodotti etnici, gli agenti hanno scoperto 138 confezioni di medicinali esposti sui banchi di vendita privi della prescritta autorizzazione per l’immissione in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità e di prescrizioni e modalità d’uso in lingua italiana. Oltre ai farmaci erano posti in vendita numerosi articoli – in particolare profumi, cosmetici e tubetti di colla – privi delle caratteristiche di etichettatura e di sicurezza della salute dei consumatori.
L’ispezione, condotta con l’ausilio del personale dell’Ats di Milano, ha portato al sequestro dei prodotti e alla denuncia a piede libero dei titolari del negozio che dovranno rispondere del reato di esercizio abusivo della professione di farmacista. Gli stessi sono stati sanzionati anche per diverse violazioni amministrative.

Condividi questo articolo