"/>
venerdì 18 agosto 2017 08:57:46
omnimilano

Famiglie arcobaleno in piazza per i diritti: “Da Milano riparte la nostra battaglia”

30 aprile 2016 Cronaca, Politica

Uomini, donne e anche molti bambini. Sono tantissime le persone che si sono ritrovate oggi in piazza Cadorna a festeggiare la settima edizione della Festa nazionale delle famiglie, a pochi giorni dall’arrivo alla Camera del disegno di legge sulle unioni civili che è stato già approvato dal Senato, dopo lo stralcio della stepchild adoption. In attesa di partire per un corteo che arriverà al Parco Sempione, la piazza è stata animata da centinaia di palloncini rosa che verranno lanciati all’altezza della torre del filarete del castello Sforzesco. Quella di oggi è una festa che assume un valore ancora più importante proprio per le vicende parlamentari legate al ddl Cirinnà. “Non la vivo come una festa – ha spiegato Luca Paladini, rappresentante dei Sentinelli, tra le associazioni che partecipano all’iniziativa – perché il parlamento sta per licenziare una legge che ha lasciato indietro i soggetti più deboli. Capisco la volontà di festeggiare, ma è una festa un po’ amara perché questa legge che non tiene conto di un pezzo importante del mondo lgbt che sono le famiglie arcobaleno”. L’obiettivo del corteo – che è partito poco dopo le 15 – è proprio tenere alta l’attenzione sui diritti civili perché, come ricordano due mamme arcobaleno, “non c’è ancora oggi nessuna tutela, vivi sempre nella paura che possa succedere qualcosa a una di noi due e di rimanere in balia del buon senso del giudice”. Tra le associazioni presenti, i Sentinelli, Amnesty International, Milano Pride, Arcigay, oltre ai City Angels, posizionati in testa e ai lati del corteo per garantire una sorta di servizio d’ordine. Marilena Grassadonia, presidente di Famiglie arcobaleno, spiega che “siamo qui per festeggiare tutte le famiglie d’Italia. Ci riprendiamo il cuore di Milano che è una città civile per ripartire con una battaglia sui diritti”. Il risultato è una festa allegra e colorata, ravvivata dalla musica di una banda improvvisata e dai colori delle magliette e dei palloncini arcobaleno.

Condividi questo articolo