"/>
sabato 21 ottobre 2017 19:30:42
omnimilano

Erp, Sala:”Entro due anni no appartamenti
del Comune sfitti, lancio sfida a Maroni”

16 maggio 2016 Politica

“Entro due anni non ci devono essere appartamenti sfitti nelle case del Comune. Lancio la sfida a Maroni perché si allinearsi su questa idea: non è giusto che uno sia penalizzato se abita da una parte o un’altra”. Lo ha annunciato il candidato sindaco Giuseppe Sala stamani incontrando la stampa dopo una mattinata nel quartiere San Siro con il ministro alle Infrasfrutture Graziano Delrio. “Ora i fondi non sono un limite assoluto, il governo li mette e, lato Comune, se necessario come lo sarà, noi cederemo parte del nostro patrimonio ma bisogna intervenire con decisione su questo tema” ha aggiunto Sala.
A margine della conferenza Sala ha spiegato che quello a Maroni “più che un sfida è un appello. Non ci devono essere più alloggi sfitti a Milano tra due anni, è un problema di gestione e di buona volontà partendo dal presupposto che i soldi ci sono o tramite il governo o tramite la messa a disposizione del patrimonio attraverso le partecipate, ma ci sono”. “Non abbiamo scuse. Prendiamoci l’obiettivo di farlo in 2 anni – ha concluso – non andiamo troppo in là perchè la pazienza della gente comincia ad esaurirsi. E noi vogliamo lasciare un segno forte e immediato”.
Interpellato in merito alla gestione di MM per le case popolari ipoteticamente per l’intero patrimonio, del Comune e della Regione, Sala ha spiegato che “sul metodo ci troveremo, non posso deciderlo io, noi certamente andremo avanti con MM che ha fatto un buon lavoro iniziale. Il problema di Aler è più profondo ma Maroni ha tutto l’interesse di risolverlo anche lui. Ci parlerò ma non penso ci saranno problemi”.

Condividi questo articolo