"/>
lunedì 23 ottobre 2017 06:26:15
omnimilano

Erp, Albertini: Velocizzare riqualificazione e nuovi criteri per assegnazioni

26 maggio 2016 comunali

“Anche oggi la cronaca si è incaricata di descrivere la situazione delle case popolari di Milano smentendo la narrativa della Giunta vicina ai cittadini e alle periferie. La verità è che gli interventi sono stati pochissimi, in città ci sono circa10mila appartamenti vuoti; circa 4mila alloggi, uno su 20, è occupato abusivamente, la situazione della manutenzione è vergognosa e nei quartieri la violenza è sempre più diffusa. Tutto questo mentre il bisogno non soddisfatto cresce: 20.000 famiglie sono in attesa e 14.000 famiglie sono sotto sfratto”. Così Gabriele Albertini, capolista della Lista civica Parisi per una Milano Unica alle prossime elezioni comunali, ribadisce la necessità di interventi sulle case popolari.
“Serve un piano straordinario di investimenti sulle case popolari e di housing sociale – continua Albertini –  che mobiliti almeno un miliardo di euro nei prossimi 5 anni, ma anche una velocizzazione nelle assegnazioni. Per questo nel nostro programma abbiamo deciso di valorizzare le partecipazioni del Comune secondo le modalità più trasparenti: gli introiti da privatizzazione saranno messi al servizio di una radicale modernizzazione della città. Queste risorse saranno utili per velocizzare e aumentare le opere di riqualificazione di alloggi pubblici in modo da rendere più celere anche le procedure di assegnazione degli alloggi”. “Sul tema delle assegnazioni – conclude Albertini – abbiamo inserito nel nostro programma di governo l’impegno a creare liste d’attesa per le case popolari differenziate per categoria, assegnando a ciascuna una quota di alloggi, così da non discriminare determinate singole fasce deboli in base al criterio universale e omnicomprensivo delle attuali liste”.

Condividi questo articolo