"/>
venerdì 20 luglio 2018 16:18:31
omnimilano

Ema, per Consiglio Ue ricorso Milano “irricevibile”. Sala: “Non decidono loro, la partita è aperta”

22 febbraio 2018 Politica

Secondo il Consiglio dell’Ue la richiesta di sospensiva sull’assegnazione della sede Ema ad Amsterdam al tribunale Ue deve essere “rigettata per manifesta irricevibilità”. È questa la tesi scritta nella memoria depositata al Tribunale il 20 febbraio scorso. Il Consiglio spiega che “il Comune di Milano ha commesso un errore” nel presentare il ricorso. Perché “il Consiglio dell’Ue non può essere considerato l’autore della decisione””, lo ha reso noto stamani un articolo del quotidiano La Stampa sulla vicenda Ema e i ricorsi sull’assegnazione della sede ad Amsterdam nel giorno del sopralluogo della delegazione del parlamento europeo sul luogo della futura sede in Olanda. Una presa di posizione dal Consiglio Ue a cui ha reagito il sindaco Giuseppe Sala che a margine di un evento in Comune ha detto:  “Noi abbiamo fatto ricorso contro l’azione del consiglio europeo. Ci manca solo che il consiglio europeo dica che Milano ha ragione. Naturalmente fa la sua azione difensiva rispetto al nostro ricorso. Sarebbe strano il contrario. Ma la ricevibilita’ del ricorso non la possono decidere loro”. Per Sala,  “la partita e’ aperta e io rilancio: io sospetto, e in generale ci becco, che il problema non sia solo di tempi e spazi delle sedi di Amsterdam, ma delle condizioni economiche che pare gli olandesi stiano cambiando”, ovvero “il prezzo dell’affitto che verra’ fatto pagare: mi sembra che su questo ci sia un po’ di tensione”.

Condividi questo articolo