"/>
martedì 27 giugno 2017 05:42:37
omnimilano

Ema, Gentiloni: “Competizione difficile, ma Milano ha ottime chance”

27 aprile 2017 Politica

“Il negoziato oltre a imporre queste discussioni apre per il nostro Paese alcune opportunità sul piano economico e finanziario, opportunità di competere nella dislocazione di alcune Agenzie europee che oggi hanno sede al Londra: una di carattere finanziario e una sui farmaci. Milano si candida” per ospitare l’Agenzia europea del Farmaco (Ema) “e il Governo ne sostiene la candidatura. Milano ha ottime chance per le sue caratteristiche per ospitare questa grande agenzia europea. Non sarà una competizione semplice ma ce la possiamo giocare”.
Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel corso delle comunicazioni alla Camera dei deputati in vista del consiglio europeo straordinario del 29 aprile prossimo in cui è prevista l’approvazione delle linee guida del processo di uscita del Regno Unito dall’Unione europea.

Su Ema è intervenuto anche il sindaco Giuseppe Sala:  “Certamente” in maggio “il dossier e la candidatura verranno presentati” ma “e’ difficile dire quando sara’ la decisione: suppongo pero’ verso fine anno”, ha detto a margine di un incontro della maratona “Steminthecity”, alla Scala, interpellato riguardo all’incontro che si e’ svolto ieri a Roma sul dossier di candidatura di Milano per la sede di Ema. L’incontro “E’ andato bene. Moavero – ha spiegato Sala – e’ una persona esperta, conosce molto di Bruxelles e conosce molte persone a Bruxelles e quindi ci dà una mano. Ho sentito anche Emma Bonino e anche lei ci dara’ una mano. Io sono sereno e convinto che a livello di dossier faremo il meglio. Dopodiché e’ una questione politica che sfugge ovviamente al mio controllo personale e quindi e’ difficile oggi dire quante possibilita’ ci sono. Noi facciamo le cose per bene. Durante questo week end si parlera’ a Bruxelles di Brexit, ci aspettiamo le linee guida per la ricollocazione di Ema a breve e certamente in maggio il dossier e la candidatura verranno presentati. Difficile dire quando sara’ la decisione: suppongo pero’ verso fine anno”.

Condividi questo articolo