"/>
martedì 19 giugno 2018 03:00:02
omnimilano

EMA, EURODEPUTATI ITALIANI AD AMSTERDAM: “PRONTI A VERIFICARE RISPETTO REGOLE”

22 febbraio 2018 Politica
 “Si parte per Amsterdam dove oggi con una delegazione del parlamento europeo incontriamo il governo olandese e il board dell’Ema. Non andiamo solo a verificare lo stato di avanzamento dei lavori degli edifici che ospiteranno la nuova sede dell’Agenzia del Farmaco- la cui scelta avvenne a sorteggio, metodo poco edificante per la decisione sulla sede di un’agenzia che incide sull’autorizzazione di farmaci innovativi e sulla salute dei cittadini europei. Vogliamo principalmente chiarire una serie di questioni aperte sui costi effettivi e sui tempi di realizzazione delle strutture dell’agenzia e soprattutto se questi sono compatibili con quelli dichiarati durante la fase di presentazione dell’offerta della candidatura.
Vogliamo verificare che tutto sia stato fatto con correttezza e trasparenza, perché se così non fosse ci rimetterebbe la faccia l’Europa, non sarebbe solo un torto per Milano”. Così Simona Bonafè, eurodeputata Pd, stamani su Facebook, in merito alla visita della delegazione degli europarlamentari sul luogo della futura sede dell’agenzia del farmaco. Per un altro membro della delegazione, l’eurodeputato del M5S Piernicola Pedicini, “esistono i requisiti essenziali per garantire la continuità nell’azione dell’agenzia per i medicinali? Ovvero, può o meno continuare la sua attività alla scadenza del termine (fine marzo 2019, data ufficiale della Brexit)? Quasi sicuramente la sede non sarà pronta entro i termini e, anche qualora si riuscisse a rispettare i tempi, si saranno spesi molti più soldi di quelli preventivati nella proposta originale. Chi metterà la differenza?”, scrive stamani su Facebook prima della visita. Sui social anche Elisabetta Gardini (Fi) scrive: “Oggi missione per chiarire se su Ema le regole sono state davvero rispettate!” L’eurodeputato Giovanni La Via (Ppe) – relatore del Parlamento europeo e capo delegazione della missione che si compone oltre che di 9 parlamentari di cui i 4 italiani sono La Via, Bonafé, Pedicini e Gardini – sempre su Facebook spiegava ieri: “Non c’è una contrapposizione Milano contro Amsterdam; non è una rivincita di una partita di calcio che l’Italia ha perso al primo tempo. Si tratta semplicemente di andare a vedere se ad Amsterdam ci sono le condizioni per garantire l’operatività dell’agenzia”.

Condividi questo articolo