"/>
venerdì 18 agosto 2017 03:11:28
omnimilano

Ema al Pirellone, si riapre la questione sulla sede alternativa per il Consiglio regionale

24 luglio 2017 Politica

Si riaccende il dibattito sull’utilizzo per Ema del Pirellone, oggi sede del Consiglio regionale, in caso di vittoria di Milano ad ospitare l’Agenzia europea del farmaco che lascerà Londra nel post Brexit.
“Quando la delegazione di Ema è venuta in visita sono rimasti tutti colpiti ed entusiasti. Ema è una sfida che vogliamo vincere quindi, se dovesse essere nelle condizioni per avere Ema che il Pirellone diventi sede definitiva credo che dovremmo dire di si”, ha detto il governatore Roberto Maroni durante la presentazione del dossier di candidatura di Milano. “Questa è una decisione in mano al governo”, ha proseguito, ma se il grattacielo Pirelli dovesse diventare sede definiva “vorrebbe dire trovare una nuova sede del consiglio regionale, quindi chiediamo aiuto al presidente del consiglio”. Su questo tema pronta è stata la risposta di Paolo Gentiloni, anche lui alla presentazione:”una cosa alla volta”, ha detto il premier ironicamente.
Contrario all’ipotesi il vice presidente del Consiglio regionale, Fabrizio Cecchetti, esponente della Lega come il governatore. “Ribadisco che è importante che l’Ema arrivi a Milano, ma è assolutamente inaccettabile che si debba utilizzare il Pirellone, che é la casa di tutti i lombardi, e che il governo italiano non riesca a mettere a disposizione un’altra sede, giù le mani dal Parlamento Lombardo”.  Sostanzialmente d’accordo con Maroni invece il presidente dell’Aula Raffaele Cattaneo (Lp) . “L’Ema a Milano è una grande opportunità e ribadiamo la disponibilità di Palazzo Pirelli, sede del nostro Consiglio regionale” me “se il Pirellone potrà accogliere l’Ema  bisognerà lavorare per trovare una nuova sede al Consiglio regionale della Lombardia che non può restare nemmeno un giorno senza una sede adeguata”.  Così infine Sara Valmaggi (Pd), altro vice presidente del Consiglio regionale “E’ importante mettere a disposizione Palazzo Pirelli come sede di grande prestigio, e sono convinta che sicuramente sarà trovata una sede altrettanto qualificata per ospitare il Consiglio regionale”.

Condividi questo articolo