"/>
sabato 19 agosto 2017 20:37:59
omnimilano

E’ ancora allarme smog anche a Santo Stefano
Da lunedì blocco delle auto, vertice in Regione

27 dicembre 2015 Ambiente, Cronaca, Politica

E’ il 32esimo giorno consecutivo con le polveri sottili oltre la soglia di allarme. Maroni convoca il tavolo di coordinamento con l’Anci Lombardia e le principali istituzioni coinvolte 

Ancora nessuna variazione sostanziale delle condizioni meteorologiche sulla nostra regione. Il tempo rimarrà stabile e, tranne una lieve variabilità prevista per martedì e giovedì della prossima settimana, per le prime vere precipitazioni bisognerà attendere almeni fino al 4 gennaio 2016. Anche ieri le concentrazioni di PM10 a Milano sono risultate superiori alla soglia di 50 microgrammi per metro cubo, portando a 32 i giorni consecutivi oltre il limite nella città di Milano, con livelli tra 57 e 60 microgrammi. Il picco massimo si è registrato ancora nella stazione di Meda (agglomerato di Milano) con una concentrazione pari a 74 microgrammi. La situazione di superamento permane anche in alcune delle stazioni lombarde del bacino padano, con valori che nei capoluoghi hanno raggiunto rispettivamente 63 microgrammi a Bergamo, 60 microgrammi a Monza, 65 microgrammi a Como, 66 microgrammi a Cremona, 68 microgrammi a Mantova. Condizioni migliori si rilevano invece man mano che ci si avvicina all’area alpina e prealpina, con 36 microgrammi a Varese, 41 microgrammi a Lecco, 42 microgrammi a Sondrio. Infine si segnala un abbassamento delle concentrazioni a Brescia con 47 microgrammi, Lodi con 39 microgrammi e Pavia con 41 microgrammi. A oggi i giorni di superamento dall’inizio dell’anno a Milano salgono a 97 rispetto al valore limite di non più di 35 previsto dalla normativa. Per coordinare l’azione dei Comuni lombardi sulle iniziative antismog e valutare il coinvolgimento delle altre Regioni della pianura padana, il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni ha convocato per domani, alle 18.30 a Palazzo Lombardia, un Tavolo di coordinamento con i verticphoto_81623i di Anci Lombardia e con tutte le principali istituzioni”. Previsto infine a partire da domani il blocco della circolazione dei veicoli privati nel territorio del Comune di Milano per le giornate di lunedì 28, martedì 29 e mercoledì 30 dicembre, dalle ore 10 alle ore 16. Nell’ordinanza sono specificati i tratti di strada esclusi dal blocco alla circolazione (come quelli di collegamento tra il confine comunale e alcuni parcheggi periferici) e le deroghe ad alcune tipologie di veicoli. Tra queste, oltre ovviamente ai mezzi di soccorso, delle Forze dell’Ordine e a quelli pubblici, sono derogati – e dunque potranno circolare anche negli orari di blocco del traffico – i veicoli elettrici, ibridi plug-in e ibridi range-extended, quelli del car sharing e quelli con contrassegno per il trasporto di persone con disabilità o utilizzati per il trasposto di persone e animali sottoposti a terapie o esami indispensabili o dimessi da Ospedali e Case di cura (con adeguata documentazione). Inoltre, potranno circolare i veicoli di lavoratori se l’inizio o la fine del turno coincidono con orari in cui non sono disponibili i mezzi pubblici o se la sede di lavoro non ne è servita (con certificazione del datore di lavoro) e quelli privati se in arrivo o partenza da strutture ricettive (con documentazione) o se destinati o provenienti da scali aerei, ferroviari e marittimi (muniti di apposito biglietto di viaggio).

 

Condividi questo articolo