"/>
lunedì 20 novembre 2017 11:01:11
omnimilano

DUOMO, SCOLA: “LAVANDA PIEDI NON RISCHI ESSERE ATTO SENTIMENTALE”

24 marzo 2016 Cronaca

“Bisogna fare in modo che questo gesto, la lavanda dei piedi, perda ogni rischio di essere un atto sentimentale”. Lo ha detto il cardinale Angelo Scola, nella sua omelia alla Messa in Coena Domini, in Duomo, liturgia iniziale del Triduo Pasquale che si e' aperta con il rito della Lavanda dei piedi, compiuta da Scola ai membri del Consiglio pastorale e per la prima volta a sei donne. “Prima di questa liturgia – ha detto Scola nell'Omelia – abbiamo compiuto il gesto della lavanda dei piedi. Bisogna fare in modo che questo gesto perda ogni rischio di essere un atto sentimentale” e per questo “questo simbolo piccolo deve portarci, riconciliati, all'Eucaristia nella sua pienezza: amore di Cristo per noi”, che ” si dona”, che “si moltiplica, amore che si sacrifica, amore che ci unisce, amore che ci salva”, ha detto Scola citando una omelia di Paolo VI del 1970: “Questo e' il bell'amore che Gesu' Eucaristico ci dona in questo vespro solenne del Giovedi' santo”.

Condividi questo articolo