"/>
martedì 24 ottobre 2017 06:06:51
omnimilano

DROGA, CONTROLLI CC: ARRESTATI DAI CC 16 SPACCIATORI E SEQUESTRI PER OLTRE 7 KG

10 aprile 2016 Cronaca

Nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Milano al fine di porre freno al consumo delle sostanze stupefacenti, nell’intera giornata di sabato sono state effettuate diverse operazioni antidroga che hanno portato all’arresto, in flagranza di reato, di 16 spacciatori ed al sequestro di 3 chilogrammi di marijuana, di 2,5 di hashish, 2,2 di cocaina, alcune dosi di ketamina e shaboo, nonché di oltre 5mila euro, provento dell’illecito commercio.
Tra gli interventi di maggiore rilievo, nel capoluogo, quello in zona “Giambellino”, dove un equipaggio del Nucleo Radiomobile ha proceduto al controllo di un cittadino marocchino del ‘94, trovato in possesso di undici “stecche” di hashish. In zona “Navigli”, i Carabinieri della Compagnia Milano – Porta Magenta hanno bloccato un secondo marocchino dell’88, sorpreso a cedere alcune dosi del medesimo stupefacente a due assuntori, segnalati all’Autorità amministrativa. Entrambi i pusher sono stati tratti in arresto. I militari del Nucleo Investigativo, hanno bloccato un albanese del ’71, pluripregiudicato e senza fissa dimora, sulla cui vettura hanno rinvenuto oltre 2,2 kg. di cocaina e più di 1.000 euro in contanti.
A Carate Brianza (MB), i Carabinieri della locale Stazione hanno sorpreso e tratto in arresto, alla guida della sua Punto, un 22enne del luogo, che trasportava oltre 100 gr. di hashish e 700 euro. A Nerviano (MI), i militari di una pattuglia della Stazione di Cerro Maggiore (MI), insospettiti da un 40enne italiano, che in nottata, a bordo di una bicicletta ha cercato di defilarsi in prossimità di un posto di controllo, lo hanno bloccato. Dalle sue tasche sono spuntati 3mila euro, in banconote di vario taglio, ed alcuni appunti con la “contabilità” riconducibile allo spaccio di stupefacenti. La perquisizione dell’abitazione ha portato al rinvenimento di 3 chilogrammi. di marijuana e di 2 di hashish e, pertanto, l’indagato è stato tratto in arresto ed accompagnato a “San Vittore”.

Condividi questo articolo