"/>
giovedì 21 settembre 2017 05:21:25
omnimilano

Dj Fabo muore in Svizzera, Sala: “Ci lascia una battaglia da continuare”

27 febbraio 2017 Cronaca, Politica

“Saluto Fabiano (dj Fabo) che oggi ci lascia. Ha sofferto, ha lottato, ha vissuto. Ci lascia con una battaglia da continuare e un assetto legislativo da completare. So perfettamente che le sensibilità sul tema sono diverse e non semplici da conciliare. Ma dico anche che un paese forte e libero deve trovare un modo per assicurare ai suoi cittadini la possibilità di essere forti e liberi anche nei momenti più dolorosi”. Così il sindaco Giuseppe Sala su Facebook dopo la morte di dj Fabo in Svizzera dove si era recato accompagnato da Marco Cappato, dell’associazione Luca Coscioni, per sottoporsi all’eutanasia. “Fabo è morto alle 11.40. Ha scelto di andarsene rispettando le regole di un Paese che non è il suo”, il post di Cappato che ha annunciato la morte del 40enne.

Il consiglio comunale ha osservato oggi un minuto di silenzio per dj Fabo. La richiesta di ricordare così il 40enne è stata del vicecapogruppo di Fi, Alessandro De Chirico: “Ho chiesto al presidente dell’aula di Palazzo Marino, Lamberto Bertolè, di osservare un minuto di silenzio per onorare la scelta coraggiosa del nostro concittadino Fabiano Antoniani, dj Fabo – spiega il consigliere -. L’argomento divide gli italiani, politici compresi, ma mi auguro che domani il sindaco Sala – incontrando Gentiloni – chieda di approvare in fretta una legge che giace da troppo tempo nella commissione parlamentare competente. Ho apprezzato molto l’osservazione del silenzio da parte di chi non pensa che il significato della vita sia anche una scelta tra vivere, sopravvivere o morire in santa pace”.

Condividi questo articolo