"/>
domenica 18 febbraio 2018 07:56:27
omnimilano

Deturpato il murale dedicato a Falcone e Borsellino in corso di porta Ticinese: polizia individua imbrattatore

12 febbraio 2018 Cronaca, Politica

Vandali hanno deturpato il murale dedicato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, realizzato dal writer siciliano Tunus in Corso di porta ticinese. La segnalazione è stata fatta su Facebook da Alvise Salerno che ha postato la foto del murale dove tra le mani di Falcone è stata aggiunta una pistola, puntata contro Borsellino.
Il sindaco Giuseppe Sala  su Facebook   parla di “un gesto ignobile non ferma la lotta alla mafia che Milano porta avanti ogni giorno con coraggio”, mentre Pietro Bussolati, capolista Pd alle elezioni regionali afferma “quella pistola rivolta verso Borsellino è un’offesa non solo al ricordo di due personaggi simbolo della lotta alla mafia, ma è molto di più: è un oltraggio alla città di Milano e all’Italia intera, a chi crede nei valori della legalità e a chi si impegna ogni giorno a difendere il nostro territorio dal cancro della criminalità organizzata”.

In serata la Polizia di Stato ha individuato  l’autore dell’imbrattamento al murale. Il Commissariato Porta Ticinese della Questura di Milano ha posto in essere un’attività d’indagine per individuare l’autore. I poliziotti hanno identificato ed indagato per l’art. 639 del codice penale un ragazzo del 1986 con precedenti specifici per imbrattamento, il quale non è riconducibile o appartenente ad alcuna area antagonista.

Condividi questo articolo