"/>
giovedì 23 novembre 2017 06:32:19
omnimilano

Da Brescia a Milano in mezzora con la linea AV/AC Treviglio: pronta per 11 dicembre

17 ottobre 2016 Cronaca, Politica

Viaggio prova sulla nuova linea Alta Velocità/Alta Capacità Treviglio – Brescia del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio. Accompagnato dagli Amministratori Delegati Renato Mazzoncini (Gruppo FS Italiane) e Maurizio Gentile (Rete Ferroviaria Italiana). Sono in corso le prove tecniche per l’attivazione commerciale domenica 11 dicembre, in concomitanza con il nuovo orario ferroviario. La linea AV/AC Brescia – Milano consentirà così, nella prima fase, di portare a 36 minuti i tempi di viaggio fra la Madonnina e la Leonessa. A 30 minuti con il completamento dell’interconnessione a Brescia Centrale. Il risparmio di tempo sarà di oltre il 30%. A Brescia Centrale i treni AV saranno attestati, nella prima fase, sui binari 1 e 2. La nuova linea Treviglio – Brescia completa l’asse ferroviario AV/AC Milano – Brescia ed è un’ulteriore tappa nella realizzazione del Core Corridor Mediterraneo, di cui è parte integrante, che collega la Penisola iberica fino al confine ucraino e che in Italia si estende da Torino a Trieste.
L’opera – spiega Fs -, costruita prevalentemente in affiancamento alla BreBeMi, permetterà di incrementare la capacità di traffico sull’asse ferroviario Milano – Brescia, creando i presupposti per l’aumento dell’offerta di trasporto da e per Brescia.
Oltre a ridurre i tempi di viaggio fra la Madonnina e la Leonessa la nuova linea AV/AC consentirà la separazione dei flussi di traffico (alta velocità, media e lunga percorrenza, regionali/metropolitani e merci); una maggiore fluidità e migliori standard di regolarità e puntualità del traffico ferroviario; potenziamento sulla linea convenzionale del traffico regionale e metropolitano; e una migliore affidabilità dell’infrastruttura ferroviaria complessiva. La nuova linea AV/AC Treviglio – Brescia (complessivamente 58,2 km, di cui 39,6 di linea AV/AC vera e propria) attraversa 20 comuni nelle province di Milano, Bergamo e Brescia e si innesta nel nodo ferroviario di Brescia attraverso l’interconnessione Brescia Ovest (circa 11,7 km) e il successivo tracciato di attraversamento urbano (6,9 km). Le opere principali realizzate sono i viadotti sui fiumi Oglio (lungo 1.287 metri) e Serio (957 metri) e la galleria artificiale di “Lovernato 2” (525 metri) sull’interconnessione di Brescia. L’investimento economico complessivo è di circa 2 miliardi di euro.

Condividi questo articolo