"/>
martedì 22 agosto 2017 09:05:44
omnimilano

CORSO COMO, CC: IN UN ANNO 31 ARRESTI, INVITO A “EVITARE VIE BUIE E ISOLATE”

12 febbraio 2017 Cronaca

Controlli dei carabinieri nella zona della movida di corso Como. I servizi attuati dai militari per il monitoraggio della movida nel quartiere hanno prodotto risultati importanti con la positiva conclusione di svariate operazioni, spiega l’Arma. Nelle ultime ore i militari del Nucleo Radiomobile di Milano, unitamente ai colleghi della Pattuglia Mobile di Zona della Compagnia Milano – Duomo, hanno tratto in arresto in flagranza di reato due rapinatori marocchini, entrambi 20enni, responsabili dell’aggressione con calci e pugni ai danni di un italiano 32enne, derubato dello smartphone nei pressi di via Tocqueville. Si tratta dell’ultimo intervento in ordine di tempo. Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, nei 12 mesi appena trascorsi sono 31 le persone tratte in arresto in flagranza di reato all’interno dell’area pedonale, sovente bloccate alla conclusione di impegnativi inseguimenti a piedi, condotti in mezzo alla folla, precludendo le vie di fuga con le gazzelle fatte affluire tempestivamente dalla Centrale Operativa.
I servizi vedono operare personale in uniforme assieme ai colleghi in abito civile, con il concorso degli uomini della Compagnia d’Intervento Operativo del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia” e dei cinofili del Nucleo di Casatenovo (LC). Il dispositivo è generalmente completato anche dalle Aliquote di Primo Intervento, unità antiterrorismo specificatamente addestrate, che vigilano a distanza per garantire la sicurezza dei cittadini e dei turisti presenti in zona.
L’invito rivolto dai Carabinieri è quello di evitare di percorre strade buie e isolate, non intrattenersi a lungo da soli in strada, specie in orari notturni e soprattutto segnalare ogni situazione o persona sospetta, così da consentire un rapido intervento sul posto.

Condividi questo articolo