"/>
lunedì 21 agosto 2017 02:49:11
omnimilano

CORSICO, ERRANTE: “UNITI A FIACCOLATA LEGALITÀ, INVITATA ANCHE LIBERA”

24 ottobre 2016 Politica

“Tutti, dalla politica alle associazioni, dai commercianti ai consiglieri comunali e ogni cittadino devono scendere in piazza per dire con forza no alla ‘ndrangheta, no a ogni mafia, no alle minacce, no alle intimidazioni contro i rappresentanti delle istituzioni e i cittadini”: così il sindaco di Corsico Filippo Errante rinnova l’invito a partecipare alla “Fiaccolata per la legalità” organizzata domani, a partire dalle ore 20.30 da piazza Cervi fino al palazzo comunale.
Il corteo – spiega l'amministrazione comunale – transiterà anche davanti al negozio di via Cavour oggi gestito dalla cooperativa La Cometa e dall’associazione Libera e inaugurato dal primo cittadino di Corsico nel febbraio scorso. Arriverà davanti al palazzo comunale in via Roma, dove ci saranno gli interventi istituzionali.
“Ho chiesto ai capigruppo di intervenire insieme a me – sottolinea il sindaco – perché la lotta alla criminalità organizzata e alla ‘ndrangheta non deve avere distinguo. Deve, anzi, vedere tutti i rappresentanti delle istituzioni e della politica uniti per respingere ogni tentativo di infiltrazione, di intimidazione, ma anche di provocazione, minaccia e aggressione come quella che ho subito a settembre, quando una persona ha tentato, per ben due volte, di gettarmi nel Naviglio. Per questo vorrei al mio fianco anche i consiglieri Maria Ferrucci e Roberto Masiero. La mia storia personale e politica – prosegue Errante – è stata sempre caratterizzata dal massimo rispetto delle istituzioni e della legalità. Sono una persona perbene che è stata ingiustamente gettata nel fango. Il mio auspicio è che insieme si possa fortificare la cultura della legalità, con iniziative che coinvolgano le istituzioni a ogni livello, oltre alle associazioni, alle scuole, alle parrocchie”. Il sindaco ha invitato a partecipare alla manifestazione di domani anche le associazioni Avviso Pubblico e Libera. “Mi dispiace non essere riuscito a concordare con l’associazione Libera una manifestazione unica. Ero disponibile ad annullare l’iniziativa di martedì pur di dare un segnale di unità contro la prepotenza delle organizzazioni mafiose. Domenica ho contattato sia il referente del presidio sud ovest sia, attraverso i miei uffici, la referente di Libera Milano e provincia, ma non ho ottenuto risposta. Ho ricevuto in mattinata una loro lettera alla quale ho risposto non solo sottolineando il desiderio che siano presenti alla fiaccolata di domani, ma confermando loro che presenzierò all’iniziativa organizzata giovedì alla Fontana dell’Incontro. Chiederò la loro disponibilità a organizzare insieme il festival dello stocco, con i prodotti di Libera Terra Calabria”.

} else {

Condividi questo articolo