"/>
venerdì 23 giugno 2017 02:00:32
omnimilano

Corruzione, arrestati due dirigenti e un funzionario: avrebbero pilotato appalti del Comune

4 aprile 2017 Cronaca, Politica

Tre arresti per corruzione sono stati eseguiti stamani dalla guardia di finanza su disposizione del gip Alfonso Ferrara. Le persone coinvolte sono due dirigenti e un funzionario del Comune. Gli arresti sono uno sviluppo dell’inchiesta condotta dal procuratore aggiunto Giulia Perrotti e del pm Luca Poniz che nel 2015 aveva portato a 4 arresti per casi di presunta corruzione nell’assegnazione di appalti del Comune negli anni scorsi sotto diverse amministrazioni. I tre arrestati, ha fatto sapere la procura, avrebbero “consentito “di pilotare l’aggiudicazione di alcune gare di appalto bandite a favore del Consorzio Milanese Scarl e delle imprese sue associate”. Gli inquirenti hanno inoltre accettato due casi di concussione.

SALA: ARRESTATI SONO STATI SOSPESI, TUTELEREMO NOSTRA IMMAGINE – “Sono fatti che si rifanno ad anni fa. I dirigenti erano stati spostati in uffici in cui non avevano più nessun contatto con l’esterno e non si occupavano di gare. A questo punto con la notizia di stamattina sono stati sospesi”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala commentando la notizia degli arresti di tre dipendenti del Comune accusati di aver accettato tangenti per pilotare degli appalti, a margine della visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Comunità Nuova. “Il comune – ha detto il sindaco – sta vigilando il più possibile, ovviamente questa è una inchiesta aperta da parecchio tempo che nel 2015 aveva avuto un momento importante con degli arresti”. Per il primo cittadino “la vigilanza non è mai sufficiente perché da quanto capiamo ci sono altri coinvolti, ma dobbiamo capire dagli atti. Certamente il Comune si farà poi parte attiva per tutelare la sua immagine e i suoi diritti rispetto a questi dipendenti, qualora fossero condannati”.

Condividi questo articolo