"/>
giovedì 24 agosto 2017 01:23:36
omnimilano

Minuto di silenzio in consiglio regionale
Maroni: ” Ue e governi reagiscano”

22 marzo 2016 Politica

Minuto di silenzio oggi in apertura di seduta al Pirellone. Il governatore: “L’Europa non ha ancora imparato la lezione”.“Noi oggi siamo tutti a Bruxelles”. Il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo ha aperto cosi’ la seduta di lavori al Pirellone, oggi dedicata proprio alle relazioni tra la Ragione e L’Europa, ricordando quindi gli attentati di questa mattina all’aeroporto e nella metropolitana della capitale belga. “Sono rimasto molto colpito – ha detto Cattaneo – gli attacchi sono avvenuti in luoghi che ci sono cosi’ vicini che è come se fossero accaduti qui”. Il presidente del Consiglio regionale ha unito “simbolicamente” gl attentati di Bruxelles con l’incidente del bus in Spagna, costato la vita alle giovani studentesse Erasmus, parlando di “Un’Europa listata a lutto. “Oggi siamo tutti a Bruxelles – ha detto – poi magari ci divideremo sui contenuti del documento in discussione, ma il sentimento di tutti è quello di dire ‘no’ al terrorismo”. Inizialmente il presidente dell’Aula, ha spiegato, aveva anche pensato di annullare la sessione europea prevista per oggi al Pirellone, ma poi, ha deciso di non variare il programma dei lavori, perche’, ha affermato “la risposta piu’ giusta da dare è stare in piedi di fronte a questi fatti e compiere il proprio lavoro”. “Esprimo dolore e sconcerto per gli attentati terroristici di Bruxelles”, ha detto il governatore Roberto Maroni. “L’Europa non ha ancora imparato la lezione. E’ ora che le istituzioni Ue e i Governi nazionali reagiscano con fermezza e durezza, senza perdere altro tempo, per annientare ogni forma di terrorismo criminale”.

Condividi questo articolo