"/>
lunedì 24 aprile 2017 11:15:13
omnimilano

CONSIGLIO REGIONALE, AULA APPROVA FATTORE FAMIGLIA

14 marzo 2017 Senza categoria
Via libera dal Pirellone al “fattore famiglia lombardo”. Il Consiglio regionale ha infatti approvato con i voti della sola maggioranza il progetto di legge promosso da Lombardia Popolare che istituisce il nuovo indicatore reddituale che va ad integrare l’indice Isee, introducendo meccanismi di premialià per le famiglie. Dalla votazione si sono astenuti il Pd e il consigliere Michele Busi del Patto Civico, mentre il resto del gruppo Patto Civico ha espresso voto contrario così come il M5S e la consigliera di Sel Chiara Cremonesi. Il nuovo indicatore servirà come criterio d’accesso a servizi sociali, scolastici, di trasporto pubblico e agli alloggi popolari. Il primo campo d’applicazione sarà nell’assegnazione del buono scuola e del buono libri della dote scuola, per i progetti di inserimento lavorativo, nei contratti di locazione a canone concordato (ad eccezione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica), nel trasporto pubblico locale. Il Fattore Famiglia valuterà il numero dei componenti del nucleo familiare, tenendo in considerazione anche del patrimonio mobiliare e immobiliare, della situazione reddituale e patrimoniale dei nuclei familiari. Si terrà poi conto anche della presenza di persone con disabilità o non autosufficienti. Vengono inoltre introdotti elementi di priorità per le famiglie che hanno un mutuo per l’acquisto della prima casa, per l’anzianità di residenza in Lombardia, per la presenza di persone anziane, per le madri in accertato stato di gravidanza e con i minori in affido. Potranno accedere al fattore famiglia solo i soggetti dei nuclei familiari in regola con il pagamento delle imposte regionali e con una serie di altri requisiti previsti dalla legge. Per il 2017 vengono stanziati 1,5 milioni, e lo stesso finanziamento sarà stanziato poi anche per il 2018 e il 2019.

Condividi questo articolo