"/>
lunedì 20 agosto 2018 15:02:07
omnimilano

Consiglio regionale, al via l’XI legislatura: Alessandro Fermi eletto presidente dell’aula

5 aprile 2018 Politica

Sì è aperta ufficialmente, con la prima seduta d’Aula, l’XI legislatura del Consiglio regionale. A presiedere i lavori, da regolamento, il consigliere più anziano eletto lo scorso 4 marzo: Giuseppe Villani, 68 anni, eletto a Pavia nella lista del Partito Democratico. Nel corso dei lavori della mattinata è quindi stato eletto il nuovo presidente dell’aula: è Alessandro Fremi (Forza Italia), eletto  alla quarta votazione dove era richiesta la maggioranza assoluta dei voti degli 80 consiglieri dell’Aula. Per lui 55 voti (41 quelli necessari). Nove voti sono andati alla consigliera di FI Silvia Sardone, 13 le schede bianche e 3 quelle nulle. Nelle prime tre votazioni era richiesta la maggioranza dei due terzi dell’Aula.

FERMI: SARÀ LA LEGISLATURA DELL’AUTONOMIA – “Sarà la legislatura dell’autonomia: abbiamo l’ onore e sana ambizione di essere ricordati come coloro che hanno potuto scrivere pagina importante”. Lo ha detto il neo presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, intervenendo in Consiglio regionale dopo l’elezione da parte dell’Aula. Per questo, ha aggiunto Fermi in un passaggio del suo intervento, sarà “mia premura propporre in uno dei primi Udp una commissione speciale per l’autonomia”. Tra gli altri aspetti richiamati da Fermi per la nuova stagione del Pirellone, la ‘semplificazione’. “Non dobbiamo rincorrere il fare e creare nuove leggi – ha detto – ma lavorare per la semplificazione delle norme che già esistono”. Rivolgendosi all’Aula ha poi invitato i nuovi consiglieri a sentirsi “onorati” di far parte della “terza assemblea legislativa”. “L’ unico riferimento devono essere i cittadini”, ha affermato, a cui dobbiamo dedicarci “con serietà, dedizione e concretezza lombarda”. Fermi si è anche detto convito della possibiltà di una collaborazione costruttiva tra Consiglio e Giunta, anche perché, ha ricordato “Attilio Fontana ha avuto l’onore di presidere quest Aula per oltre 6 anni e ne conosce il ruolo”. Al termine della seduta del Consiglio, l’Udp si è presentato in una breve conferenza stampa durante la quale “l’autonomia” e la conclusione del percorso avviato con il referendum del 22 ottobre scorso sono stati nuovamente indicati tra le partite principali della XI legislatura regionale.
PRIMA SEDUTA APRE CON MINUTO SILENZIO PER VITTIME TREVIGLIO – La prima seduta del Consiglio regionale si è aperta con il ricordo delle vittime dell’incidente sul lavoro avvenuto a Treviglio nel giorno di Pasqua. Giuseppe Villani che preside la seduta di insediamento del Pirellone ha rivolto un pensiero a Giuseppe Legnani e Giambattista Gatti, morti nell’incidente e ha ricordato poi tutte le vittime sul lavoro e invitando l’aula a un minuto di silenzio.
M5S CON PALLONCINI GIALLI PER RICORDARE CASALEGGIO – Il M5S al Pirellone ricorda Gianroberto Casaleggio. In occasione della prima seduta della legislatura i 13 consiglieri pentastellati si sono presentati ciascuno con un palloncino giallo con scritto il proprio nome. “Abbiamo scelto di presentarci così in memoria di Gianroberto”, ha spiegato Dario Violi, ex candidato alla presidenza della Regione. “Vogliamo portare avanti lo spirito di collaborazione e di comunità che lui ci ha insegnato in tanti anni” e “siamo pronti a dialogare con chi ci chiede una collaborazione su temi che condividiamo ma ci opporremo che faranno il favore di pochi”.

Condividi questo articolo