"/>
mercoledì 13 dicembre 2017 10:25:10
omnimilano

COMUNE, SENTINELLI MILANO: NEGARE LUOGHI PUBBLICI A CHI PROCLAMA RAZZISMO

16 novembre 2017 Politica
“Abbiamo appreso con grande sollievo la notizia che il Consiglio Comunale di Torino ha recepito positivamente la mozione presentata in data 8 novembre da Mimmo Carretta del Partito Democratico e votata dalla maggioranza del Consiglio. Rivedere il regolamento comunale e mettere nero su bianco il fatto che per la concessione di sale, auditorium e piazze deve esistere l’unico vincolo di condividere i valori antifascisti della Costituzione. Se sono riusciti a Torino impegnando la sindaca Appendino a questa ‘revisione’ non vediamo perché non sia possibile ottenere lo stesso risultato a Milano. Milano città medaglia d’oro della Resistenza, città di Giovanni Pesce e Lia Bianchi, dei martiri di Piazzale Loreto, Milano città del 25 Aprile”. Così in una nota Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli di Milano. “Perciò in giornata – prosegue – manderemo una mail al sindaco Sala e a tutti i capigruppo che siedono a Palazzo Marino per pretendere in tempi ragionevoli che anche qui ci si doti degli strumenti per negare luoghi pubblici a chi proclama impunito razzismo, sessismo, xenofobia, omotransfobia. Per questo come Sentinelli di Milano seguiremo con grandissima attenzione l’evoluzione della nostra proposta, che non può per le ragioni indicate sopra rimanere lettera morta”.

Condividi questo articolo