"/>
martedì 17 ottobre 2017 11:38:26
omnimilano

Comunali, Sallusti: “Io mai candidato, credo centrodestra chiuderà su Parisi”

3 febbraio 2016 Politica

“Non sono mai stato candidato e penso non lo sarò mai”. Così Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale e indicato come uno dei possibili candidati a sindaco di Milano per il centrodestra, oggi al programma di Rai Radio2 Un Giorno da Pecora.Come le è stato chiesto? “Mi è stato chiesto: se ti chiediamo di candidarti, ci mandi a quel paese o no? Me lo ha chiesto anche Berlusconi”. Se Berlusconi le avesse ‘imposto’ di candidarsi, le avrebbe detto di sì? “Per fortuna non è avvenuto. Se fosse successo, però, avrei posto delle condizioni. Gli ho detto: presidente, non mi sembra il caso. Io vorrei continuare a fare il giornalista”. A lei piacerebbe fare il sindaco? “Fare il sindaco della mia città è importante, ha un suo fascino”. Se si candidasse, dovrebbe dimettersi dal ruolo di direttore al Giornale? “Certo, non solo ma anche in caso di sconfitta non credo dovrei nemmeno rientrare con lo stesso ruolo”. Se scegliesse lei, candiderebbe Sallusti o Del Debbio? “Del Debbio, ma ha detto no. Mica è fesso”. Al momento che percentuale c’è che lei si candidi? “Credo si andrà a chiudere su Parisi”. Le farebbe paura fare il sindaco? “Per fare il sindaco devi essere un leader, non esiste un ‘mestiere’ di sindaco”. Si è parlato anche della sua compagna Daniela Santanché come sindaco. “Non credo sia d’accordo, lei poi è un’imprenditrice, non potrebbe lasciare le sue attività”. Lei invece è in pensione. Economicamente ci guadagnerebbe. ”No, ci perderei qualcosa ma non credo sia quello il problema”, ha concluso Sallusti a Radio2 Un Giorno da Pecora.

Condividi questo articolo