"/>
sabato 21 ottobre 2017 05:24:23
omnimilano

COMUNALI, SALA: “MI CANDIDO ESSERE BUON INTERLOCUTORE CON PRIVATO”

23 marzo 2016 Politica

“Mi candido a essere un buon interlocutore con il privato perche’ so come ragionano” anche perche’ “a Milano viene piu’ facile immaginare che il privato voglia investire”. Lo ha detto il candidato sindaco del centrosinistra Giuseppe Sala a un incontro con il sindaco Giuliano Pisapia organizzato dal circolo “Tombon” del Pd. Per una collaborazione del privato con il pubblico, per Sala “ci devono essere due condizioni: un interlocutore serio e la certezza delle regole e dei tempi. Con Giuliano e poi con me, le persone sono serie”, ha detto, quanto alla seconda condizione occorre che “la macchina amministrativa regga i tempi dei privati” cioe’ “rispondere al bisogno del momento. Tenere i tempi e’ assolutamente necessario”. E “immedesimandosi” con il privato “bisogna essere un po’ piu’ creativi”. Ad esempio “la Scala e’ un patrimonio straordinario ma se ci si rivolge al privato non e’ detto che sia meglio avere una serata alla Scala piuttosto che un grande evento in periferia che porta molta visibilita’. Bisogna lavorare sulle corde che stimolano l’interesse privato”. Per rendere piu’ efficiente la macchina, serve “certamente ridurre i costi in Comune, ma lavorare sul numero dei dipendenti non e’ facile, e’ piu’ facile lavorare su come funziona la macchina”. Ad esempio “le premialita’ vanno difese. Bisogna trovare le formule per cui si chiede al dipendente di fare la sua parte, con due garanzie: il supporto delle tecnologie e ragionare in un’ottica di premialita’, nei limiti del possibile del pubblico”.

Condividi questo articolo