"/>
domenica 20 agosto 2017 00:25:37
omnimilano

COMUNALI, PEACE CONFERENCE: PROPOSTE DI 120 STUDIOSI PER RIDURRE CONFLITTI

17 giugno 2016 Politica

Per la seconda volta la Jan Tinbergen European Peace Science Conference fa tappa a Milano. Da lunedì 20 a mercoledì 22 giugno l’Università Cattolica del Sacro Cuore ospiterà la più importante conferenza di scienza della pace in Europa. A introdurre i lavori alle ore 9 nella Cripta Aula Magna (largo Gemelli, 1 – Milano) sarà Raul Caruso, docente di Politica economica e attualmente direttore esecutivo del Network of European Peace Scientists (Neps), l’associazione che raccoglie i più autorevoli scienziati della pace europei.
Alla tre giorni di incontri e dibattiti – giunta alla sua sedicesima edizione e organizzata dal Neps – parteciperanno 120 studiosi provenienti da prestigiosi atenei e centri di ricerca internazionali che, nel corso delle 13 sessioni, illustreranno più di 80 lavori scientifici su questioni legate ai temi della pace. Tra i diversi argomenti presi in esame: le cause economiche delle guerre; il problema della diseguaglianza e conflitti; cambiamento climatico e guerra; le dinamiche della violenza sui civili; tecniche cooperative e di mediazione; peacekeeping; spese militari.
Martedì 21 giugno, alle 18, sempre nella Cripta Aula Magna si terrà la roundtable “Global Civil Society meets Peace Scientists”, un’occasione per affrontare il tema del dialogo tra studiosi e società civile globale. Aperta dai saluti del rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli e del preside della facoltà di Scienze politiche e sociali Guido Merzoni, la tavola rotonda avrà come protagonisti Kristian Gleditsch, dell’Università di Essex, Camilla Schippa, dell’Institute of Economics and Peace, Australia, e Colin Archer, dell’International Peace Bureau di Ginevra, la più grande e antica Federazione mondiale di associazioni non governative impegnate nei temi della pace, Premio Nobel 1910. Seguirà alle 19.15 la lectio magistralis della society, la Neps lecture, affidata al professor Halvard Buhaug, del Peace Research Institute (Prio) di Oslo, tra i principali esperti al mondo del rapporto tra cambiamento climatico e guerre.
Tra gli altri studiosi presenti alla conferenza: Han Dorussen, University of Essex; Christos Kollias, University of Thessaly; Mansoob Mnurshed, ISS The Hague; Jean Paul Azam, Università di Tolosa; Branislav Slantchev e Erik Gartze, dell’Università della California-San Diego; Henrik Urdal e Scott Gates, del Prio; Paul Dunne, University of Cape Town; Catherine Langlois, Georgetown University; Andrea Vindigni, IMT, Lucca Institute for Advanced Studies, Daron Acemoglu, MIT Economics.

Condividi questo articolo