"/>
venerdì 18 agosto 2017 10:40:42
omnimilano

Le comunità straniere difendono voto: “Passo avanti per Milano”

7 febbraio 2016 comunali, Politica

Le comunità straniere di Milano tornano a far sentire la propria voce. Dopo la presa di posizione di ieri per le accuse sul voto degli stranieri alle primarie del centrosinistra, le associazioni di immigrati dichiarano oggi: “Le polemiche sul voto degli stranieri alle primarie sono inaccettabili. I cittadini immigrati, esattamente come gli italiani, esercitano il loro diritto di voto, così come previsto dal regolamento delle primarie ( art. 9b). Considerare manipolato il voto è un insulto alla maturità civile dei residenti stranieri. Nessuno può prevedere a priori quale candidato sosterranno le comunità straniere. Per questo inviamo tutti a considerare questo voto una novità storica e un passo avanti per la società milanese. Vogliamo ricordare a tutti che i residenti stranieri vivono, crescono i propri figli e pagano le tasse in Italia, come qualsiasi cittadino italiano. Stigmatizzarli in questo modo vergognoso allontana la possibilità di condividere un percorso di reciproco rispetto e la creazione di una vera coesione sociale”. A firmare la nota, Maryan Ismail esponente comunita somala, Enkeleda Koshaj e Vasenka Leka della comunità Albanese, Abdeljabbar Moukrim comunità marocchina e Associazione al Qafila, Modou Gueye e Aliou Diop comunità senegalese ed associazione Sunugal, Suping Huang, Hu Xiaobin e Francesco Wu della comunità cinese, Rania Ibrahim giornalista Italo Egiziana, Hectordavid Villanueva peruviano e responsabile Federazione Euroandina e CEO Expo dei Popoli.

Condividi questo articolo