"/>
sabato 21 ottobre 2017 14:24:51
omnimilano

Comunali, Parisi su candidato estrema destra: “Lega lo ha inserito prepotentemente, con me no spazio”

10 maggio 2016 comunali, Politica

“Rimane il rapporto tra Pavesi e alcune frange della Lega, questo danneggia molto la Lega e in parte anche noi. Ci sono molti nostri elettori preoccupati, e hanno ragione. Mi auguro che questo ragazzo non sia eletto, resta per la Lega un nodo da sciogliere comunque, perché si tratta di una persona antisemita e fascista e nel mio lavoro non può trovare spazio. La Lega lo ha inserito prepotentemente”. Lo ha affermato il candidato sindaco del centrodestra Stefano Parisi in diretta a Radio Popolare stamani, interpellato sulla candidatura nel municipio 8 di Stefano Pavesi, esponente del movimento Lealtà e Azione e militante della Lega con cui è candidato.
“Milano è una città dove non prenderanno mai piede antisemitismo e atteggiamenti xenofobi – ha spiegato – a Milano c’è paura e la Lega la intercetta. Chi nega che ci sia un problema e non lo gestisce, come ha fatto Pisapia, fa solo crescere i voti di chi gioca su questa paura”. Dopo le parole di Parisi, a stretto giro, quelle del candidato sindaco del centrosinistra Beppe Sala:  “La cosa anomala è che ha detto che è stato un atto di prepotenza della Lega. E cosa ci racconterà se dovesse diventare sindaco, che non riesce a governare perché i suoi compagni di avventura sono prepotenti? Mi sembra veramente un’affermazione alquanto strana. Chi governa e chi pensa di poter essere a capo di un’organizzazione deve respingere le prepotenze, non è che possiamo andare avanti ad atti di prepotenza”.

Condividi questo articolo