"/>
venerdì 18 agosto 2017 01:20:32
omnimilano

Comunali, Assolombarda ai candidati sindaco: “Dopo Expo fare un salto”

11 maggio 2016 comunali, Economia, Politica
Dopo Expo Milano “deve fare un salto” e non puo’ “puntare a sopravvivere”, per questo Assolombarda propone ai candidati sindaco la visione di “Milano citta ‘Steam’, acronimo che racchiude le parole Scienze, Technology, Engineering and Environment, Arts e Manufacturing, tutti elementi su cui puntare per lo sviluppo del territorio. Questo in sintesi il tema che il presidente Gianfelice Rocca sottoporra’ ai candidati sindaco nel dibattito organizzato nella sede di Assolombarda, in via Pantano. Ad anticiparlo lo stesso Rocca in una conferenza stampa prima del confronto. “E’ un progetto che gli imprenditori milanesi offrono alla societa’ civile – ha detto – dietro questi spunti ci sono studi, ricerche”. Stabilita la visione strategica, Assolombarda ha individuato anche 4 fattori abilitanti, 3 leve strategiche e 4 traiettorie d’innovazione “per la grande Milano Metropolitana del prossimo decennio”. Fattori abilitanti, cioe’ necessari per competere, anche se da soli non sufficienti, sono il concetto di citta’ ‘semplice e digitale’ per cittadine e imprese, quello di citta’ ‘rapida e accessibile’ in termini si trasporti e spostamenti, quello di citta’ ‘con capitale umano di qualita” valorizzando i centri universitari e quello di ‘citta’ inclusiva’ nei confronti degli stranieri “importanti anche per il tessuto economico”, tanto che gia’ oggi sono titolari di oltre 39 mila imprese”. Innovazione, start up e attrattivita’ sono invece le leve strategiche, mentre traiettorie di innovazione sono il ‘Life Scienze’ che vede in Lombardia oltre 1200 imprese dei dispositivi medici e e 117 biotech, la Manifattura 4.0 puntando ad accrescere la fascia medio alta della digitalizzazione, l’industria culturale puntando sulle 1500 start up knowledge nate in Lombardia dal 2007 proprio in questo settore e infine il “Green Economy Network”. “Su queste basi – ha detto Rocca – offriamo ai candidati sindaco non solo la nostra piena cooperazione per una grande alleanza pubblico-privato e chiediamo come intendono declinare alcune delle nostre proposte”. Anche se molte delle questioni non riguardano direttamente le competenze del sindaco, Rocca ha comunque sottolineato che chi guidera’ la citta’ puo’ fare tantissimo”.

 

Condividi questo articolo