"/>
sabato 21 ottobre 2017 19:27:58
omnimilano

Comunali, ‘addio’ alle urne: affluenza più bassa di sempre, negli anni Duemila ‘persi’ 30% elettori

20 giugno 2016 comunali, Politica

Forte calo della partecipazione al turno di ballottaggio per le elezioni comunali. Rispetto al 2011 infatti, sono 151.998 in meno gli elettori che si sono recati ai seggi e l’affluenza di queste elezioni, al 51,8%, è la più bassa delle amministrative milanesi. Secondo i dati storici di palazzo Marino, le elezioni con un’affluenza piu’ bassa prima di questa tornata erano state quelle del 2006 e del 2011, con il 67,6% di votanti. Un calo ora ancora piu’ marcato che gia’ allora si era pero’ evidenziato nel confronto con l’elezione del 2001 quando avevano votato l’82% degli aventi diritto. Prima degli anni duemila invece la partecipazione era stata ben diversa: sempre al di sopra dell’80%. Nel 1970, record degli ultimi 40 anni, per le comunali aveva votato il 94,1% degli elettori.
Questi alcuni ulteriori dati sull’elezione di ieri: circa 10mila le schede bianche o nulle nelle urne del ballottaggio per le comunali con cui Beppe Sala è stato eletto sindaco di Milano. I voti non validi sono infatti 9.881 di cui 2.370 sono schede bianche e 7.511 schede nulle. I voti validi sono complessivamente 511.533, di cui 264.481 a Sala e 247.052 a Stefano Parisi su un corpo elettorale di 1.002.178 aventi diritto. Nel conto anche 73 voti contestati e non assegnati. Nel 2011, al ballottaggio, avevano votato 663.531 elettori e Giuliano Pisapia era stato votato da 365.717 persone, mentre Letizia Moratti da 297.814.

Condividi questo articolo