"/>
venerdì 23 giugno 2017 01:54:13
omnimilano

Commercio, la Regione legalizza il ‘Black Friday’: via libera alle promozioni anche nei 30 giorni prima dei saldi

14 marzo 2017 Cronaca, Economia

Il Consiglio Regionale ha approvato oggi il Progetto di Legge relativo alla disciplina delle vendite di liquidazione e promozionali. “Con questo provvedimento – spiega in una nota Pietro Foroni, presidente della commissione Attività Produttive e relatore del progetto di legge – viene modificata la normativa vigente in materia di commercio e fiere che prevede il divieto di effettuare vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti l’inizio dei saldi. Così, le iniziative legate al Black Friday, che generalmente ricadono l’ultimo venerdì di novembre, potranno essere liberamente attuate dagli esercizi commerciali lombardi senza incorrere in pesanti sanzioni, come, invece, è accaduto durante l’ultimo anno. Ad essere penalizzati sono stati soprattutto i piccoli e medi esercizi commerciali e i cosiddetti negozi di vicinato, per i quali le sanzioni costituiscono un onere importante rispetto alle grandi multinazionali dell’e-commerce o alla grande distribuzione organizzata, in grado di assorbirle senza grandi ripercussioni. Regione Lombardia, con questa legge, legalizza di fatto un’iniziativa che, nata negli Stati Uniti, è ormai diventata consuetudine anche in Lombardia, venendo incontro alle necessità dei commercianti lombardi. Il passo successivo dovrà essere una regolamentazione del commercio online che, in assenza di regole, rappresenta spesso una concorrenza sleale”.

“È una buona notizia, perché il provvedimento va incontro alle esigenze del tessuto commerciale e stabilisce il contesto di concorrenza leale che ho auspicato, soprattutto per i negozi di vicinato che hanno subito maggiormente i cambiamenti i introdotti dalle nuove pratiche di vendita”, commenta l’assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini.

Soddisfatto anche il presidente di FederModaMilano Renato Borghi: “Il Black Friday  è una festa ‘importata’ che, un po’ come avvenuto per Halloween, si è sempre più radicalizzata anche in Italia. Con questa modifica di legge, proposta dall’Assessore regionale allo Sviluppo Economico Mauro Parolini, ed approvata oggi dal Consiglio regionale, i commercianti lombardi del settore moda potranno cogliere quest’opportunità alla stregua di tutte le altre regioni”. “Ora – afferma Borghi – c’è più trasparenza. La norma precedente vietava le vendite promozionali dal 25 novembre e, per il Black Friday, metteva i dettaglianti moda in difficoltà rispetto a catene e grandi gruppi che, con un rischio basso di sanzioni non efficaci come deterrente, tappezzavano siti e vetrine di sconti. Auspichiamo ora controlli più stringenti da parte delle istituzioni locali contro chi continuerà a fare sconti nei periodi non consentiti. Ma soprattutto servono sanzioni proporzionate alla superficie del punto vendita”.

Condividi questo articolo