"/>
lunedì 16 luglio 2018 20:18:15
omnimilano

Colucci (Lp): “Avviare confronto con tutta la società lombarda”

24 ottobre 2017 Politica

“La sfida è quella di intervenire per cambiare insieme il nostro Paese attraverso, finalmente, la valorizzazione del merito, cioè premiando chi oggi gestisce con eccellenza le competenze che già ha. I tre milioni di Sì pronunciati domenica non sono un voto contro qualcuno o qualcosa ma il desiderio di rafforzare la locomotiva d’Italia nell’interesse dell’intero Paese”. Questo il messaggio lanciato oggi dal coordinatore regionale di Lombardia Popolare, Alessandro Colucci, durante il dibattito in Consiglio Regionale della Lombardia sull’esito del referendum consultivo dell’autonomia.
“Il punto da cui dobbiamo partire – sottolinea Colucci – è il coinvolgimento e il confronto con tutti gli attori del sistema lombardo, dalle istituzioni alle realtà economiche e sociali, cosi da individuare insieme i pilastri su cui costruire il confronto con lo Stato. Certi che le ragioni del No non hanno mai avuto reale fondamento perché non riguardanti il merito del quesito referendario ma solo il metodo”.
“I cittadini lombardi – conclude il coordinatore lombardo di Alternativa Popolare – ci hanno affidato una grande responsabilità, attuare il regionalismo differenziato non sono nel rispetto ma nell’attuazione della nostra Costituzione, superando gli slogan e lavorando con concretezza e realismo. Se il punto d’arrivo sono certamente le 23 materie di cui ha parlato il Presidente Maroni, nella stesura della risoluzione dovremo partire dalla verifica di quelle che sono le priorità del nostro territorio, senza dimenticare il lavoro fatto nel 2007 con l’individuazione di 12 materie di autonomia”.

Condividi questo articolo