"/>
giovedì 19 ottobre 2017 09:02:42
omnimilano

CITTÀ METROPOLITANA, LEGA: “NOSTRI SINDACI DICONO ‘NO’ AD ADESIONE ENTE”

25 gennaio 2017 Politica
“Nessun comune amministrato dalla Lega Nord aderirà al fallimentare esperimento della Città Metropolitana. Il progetto del PD di smembrare le Province e assoggettare le sorti di tanti Comuni, e dei loro cittadini, nelle mani di chi amministra le grandi metropoli sta impietosamente fallendo. Nel caso specifico di Milano è sotto gli occhi di tutti l’inefficienza del sindaco Giuseppe Sala nell’amministrare la propria città, nell’affrontare le urgenze e le tante problematiche quotidiane, un’incapacità amministrativa che, a cascata, ricade anche sui cittadini dell’Area Metropolitana, il nuovo ente che, finora, ha mostrato solo difetti e limiti. In questi primi tempi abbiamo assistito all’impossibilità cronica di portare avanti gli interventi su investimenti fondamentali, investimenti nelle scuole e nelle infrastrutture stradali, oltre ad un forte appesantimento dei processi amministrativi nel settore dei Piani di Indirizzo Forestale, al venire meno delle competenze acquisite dalla Polizia Provinciale, all’impossibilità di fare programmazione (il Bilancio di Previsione del 2016 è stato approvato il 15 dicembre!). Non solo, con la Città Metropolitana è venuto meno persino il mantenimento degli insegnanti di sostegno per i ragazzi disabili nelle scuole superiori. L’unica reale attività fatta registrare dalla Città Metropolitana è stata nel lavoro di coordinamento delle azioni del sistema dell’accoglienza diffusa dei richiedenti asilo, cercando di distribuire questi presunti profughi, assecondando la richiesta del Governo di Roma, in tutti i Comuni dell’area metropolitana, tranne in quelli dove c’è stata la ferma opposizione dei sindaci della Lega Nord, per cui vengono prima i cittadini. Il referendum del 4 dicembre ha bocciato un impianto di riforme che prendeva spunto dalla riforma Delrio: dall’abolizione delle Province alle esperienze negative delle Città Metropolitane possiamo trarre la conseguenza che è indispensabile fare molti passi indietro, nell’interesse dei cittadini. Per questo i sindaci della Lega Nord dicono no a questa Città Metropolitana”. Così in una nota Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e segretario della Lega Lombarda-Lega Nord, e Giovanni Malanchini, responsabile enti locali della Lega Lombarda-Lega Nord.

Condividi questo articolo