"/>
lunedì 20 novembre 2017 02:59:11
omnimilano

CITTÀ METROPOLITANA, CCIAA: ATTIVE 293MILA IMPRESE (+2,3%)

3 marzo 2016 Imprese

Sono 293mila le imprese attive a Milano e provincia. Più della metà delle imprese attive (171 mila, 58%) si concentra a Milano mentre sono oltre 121 mila quelle situate nella cintura intorno al capoluogo lombardo (il 42% del totale). Tra i primi comuni per numero di imprese attive (considerando quelli con minimo 500 imprese) spiccano Sesto San Giovanni (5.423 imprese), Legnano (4.946), Cinisello Balsamo (4.698) e Rho (3.633). Il territorio milanese registra un aumento del +1,6%, trainato da Milano con +2,3%. Tra i comuni che crescono di più tra il 2014 e il 2015 ci sono Baranzate (+6,6%), Assago (+4,4%), Inveruno (+4,1%), Abbiategrasso e Castano Primo (+3,2%). Le imprese con titolari stranieri pesano soprattutto a Baranzate e Pioltello; le giovanili a Baranzate e Lacchiarella. A forte presenza femminile sono invece Inveruno e Castano Primo. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese sulle sedi di impresa attive nel 2015 e 2014. Cresce la soddisfazione dell’impresa nel 2016. Ecco i principali segnali di ripresa secondo le imprese: fiducia per il 21%, più ordini e fatturato per il 14%, materie prime meno care e più assunzioni per l’8%. Ancora lenti vantaggi sul fronte delle tasse e del credito, ma c’è ripresa degli investimenti e più puntualità nei pagamenti. Prevalgono gli insoddisfatti, ma sono contenti il 42%. Ottimismo anche per il futuro per il 33% che supera il 17% di pessimisti. Emerge dalle indicazioni 2016 su circa 350 imprese in una indagine della Camera di commercio di Milano. Aperto il bando per le candidature delle imprese e dei lavoratori milanesi che vogliono partecipare al Premio Milano Produttiva, il concorso annuale organizzato dalla Camera di Commercio di Milano fin dal 1929 (all’epoca, Premio alla Fedeltà al Lavoro e al Progresso Economico), ora alla 27 edizione. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate o consegnate fino alle ore 13.00 di giovedì 31 marzo 2016. I premi assegnati saranno 300: 150 ai lavoratori milanesi che si sono distinti per diligenza e fedeltà professionale presso una stessa impresa, per un periodo di almeno 20 anni (ridotti a 15 per i dirigenti) e 150 riconoscimenti andranno invece alle imprese con almeno 15 anni di ininterrotta attività svolta con impegno, diligenza e correttezza imprenditoriale, personale e professionale. Per informazioni: Tel. 02/8515.4593 – 4378, premio.milanoproduttiva@mi.camcom.it. Sito internet http://www.mi.camcom.it (sezione Link utili – Premi annuali). I settori più sviluppati sono il commercio all’ingrosso e al dettaglio (73mila imprese, il 25%), seguono le costruzioni (40mila, 14%), le attività immobiliari e quelle manifatturiere (30mila ciascuno). A Milano città si concentrano più della metà delle imprese dell’area metropolitana nei settori del commercio all’ingrosso e al dettaglio (41mila), delle attività immobiliari (22mila) e delle attività professionali, scientifiche e tecniche (19mila su 24mila regionali). Nel commercio all’ingrosso e al dettaglio si distinguono anche Sesto San Giovanni (1.470) e Cinisello Balsamo (1.314). Il comune dove le imprese straniere pesano di più è Baranzate, quasi la metà è infatti a gestione straniera (45%). Seguono Pioltello (29%), Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni (entrambi 25%), Lacchiarella (24%), Cologno Monzese (22%) e Corsico (20%). Il capoluogo lombardo registra una presenza del 15,5%. Baranzate è al primo posto anche per le imprese giovani, sono il 17,5% del totale. Lacchiarella il 14%. Milano raggiunge circa l’8%. I comuni con più imprese femminili sono Inveruno e Castano Primo con circa il 23%, seguono Melegnano, Lacchiarella, San Vittore Olona e Cuggiono con il 22%. Arese, Cassano d’Adda e Cusano Milanino registrano il 21%.

Condividi questo articolo