"/>
mercoledì 18 ottobre 2017 15:18:19
omnimilano

Città della Salute, nel nuovo polo di Sesto nascerà anche una scuola di alta formazione universitaria

19 settembre 2017 Cronaca, Sanità
  Si è tenuto stamattina, presso il Comune Sesto l’incontro per ratificare l’accordo per la realizzazione della Scuola di Alta Formazione Universitaria nella Città della Salute e della Ricerca a Sesto San Giovanni, alla presenza del Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, del Rettore dell’Università Statale di Milano Gianluca Vago, del Rettore dell’Università Milano-Bicocca Cristina Messa, del Sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano e del Direttore Generale di Milanosesto S.p.a Carlo Masseroli.
La collocazione nella Città della Salute di un polo ospedaliero sede di due strutture di eccellenza nel panorama della sanità italiana e internazionale, l’Istituto Nazionale dei Tumori e l’Istituto Neurologico Besta – si legge in una nota del Comune di Sesto -, incontra così la volontà delle due università di costituire e realizzare, insieme alle stesse, una scuola di alto profilo internazionale di Alta Formazione dove integrare la ricerca universitaria con quella condotta negli IRCCS e mettere a sistema le risorse didattiche dei due atenei su programmi congiunti di dottorati che, con particolare riferimento all’area oncologica e neurologica, possano rappresentare un’eccellenza nel panorama scientifico.
Tra gli altri obiettivi anche quello di poter concentrare in un’unica struttura le attività di formazione post laurea e di aggiornamento continuo in medicina.
La collaborazione con gli istituti di ricerca prevede, un’organizzazione condivisa dei percorsi formativi con corsi aperti fino a 100 studenti, che potranno accedere e seguire le diverse attività nelle quattro istituzioni.
Il progetto dell’Alta Scuola Universitaria prevede, poi, un innovativo modello organizzativo gestionale sul versante della ricerca clinica nell’intento di agganciare i percorsi formativi post laurea alle attività di valorizzazione dei risultati di ricerca e trasferimento tecnologico, soprattutto nel settore delle nanotecnologie e biotecnologie mediche.
«È un investimento in alta formazione – ha detto il Rettore della Statale Gianluca Vago – che si configura come la risposta propositiva e altamente innovativa del sistema pubblico alle sfide per la ricerca: un progetto che nasce con questa configurazione come naturale esito di collaborazioni già in atto – la Statale ha rapporti convenzionali sia con Besta che con l’Istituto dei Tumori, oltre che naturalmente con Bicocca – ma che è sin d’ora aperto al coinvolgimento di altri interlocutori: università, enti di ricerca o ospedali dell’area territoriale, regionale e anche extra regione».
«Con questo progetto – ha dichiarato il Rettore della Bicocca Cristina Messa – vogliamo creare sinergie tra le migliori esperienze in ambito di ricerca, formazione e assistenza clinica nelle neuroscienze e in oncologia. È un’iniziativa che parte da una duratura collaborazione fra istituzioni che ora si rinnova per mettere insieme le forze a vantaggio di giovani, sviluppo e innovazione».
«Sono particolarmente orgoglioso – ha dichiarato il Sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano – di questo accordo che porta nella nostra città un’eccellenza nell’ambito della formazione e aumenta il valore dell’operazione della Città della Salute. Il nostro obiettivo è far diventare Sesto San Giovanni un polo di rilievo internazionale della ricerca scientifica. Ringrazio Regione Lombardia e le due università per questo accordo che onora la nostra città».
“L’accordo firmato oggi conferma che anche in Italia possono funzionare le collaborazioni tra pubblico e privato – ha dichiarato Carlo Masseroli, Direttore Generale di Milanosesto S.p.A. – La realizzazione della Scuola di Alta Formazione Universitaria contribuirà a rendere Milanosesto e Sesto San Giovanni un’eccellenza europea in campo medico, scientifico e tecnologico, obiettivo che come società sviluppatrice dell’area ci siamo posti nel nostro lavoro.”

Condividi questo articolo