"/>
lunedì 20 novembre 2017 20:17:56
omnimilano

CIMITERO MAGGIORE, ANPI: “NO A ENNESIMA PARATA NEOFASCISTA 1 NOVEMBRE”

24 ottobre 2017 Cronaca, Politica
“Per la mattina di mercoledì 1° novembre è stata preannunciato al Cimitero Maggiore di Milano, l’ennesima raduno neofascista al Campo 10, con un manifesto dell’Unione nazionale combattenti della Repubblica sociale italiana e dell’associazione Memento, emanazione diretta di Lealtà Azione.
Chiediamo al Sindaco, al Questore e al Prefetto di fare il possibile per evitare che Milano, Città Medaglia d’Oro della Resistenza, venga nuovamente oltraggiata da inaccettabili manifestazioni di aperta apologia del fascismo, come la vergognosa parata nazifascista che si è svolta il 29 aprile scorso al campo 10 del Cimitero Maggiore, in un luogo pubblico della nostra città”. Così una nota di Roberto Cenati, presidente dell’Anpi di Milano. “E’ doveroso ricordare che al campo dieci del Cimitero Maggiore non sono tumulati soltanto semplici aderenti alla repubblica di Salò, ma gerarchi fascisti come Alessandro Pavolini, ultimo segretario del partito fascista repubblicano, Francesco Colombo, capo della legione autonoma Ettore Muti, che operò nella caserma di via Rovello (poi sede del Piccolo Teatro), Armando Tela, uno dei luogotenenti della famigerata banda Koch che aveva sede a Villa Triste.
Abbiamo più volte ricordato – prosegue Anpi -che la morte rende tutti uguali, ma in vita i Combattenti per la libertà hanno lottato contro l’oppressione nazifascista, mentre i repubblichini hanno collaborato con i nazisti nella denuncia, nella cattura, nella fucilazione di partigiani, oppositori politici, ebrei, lavoratori protagonisti del grande sciopero generale del marzo 1944. La pietas verso i defunti non può cancellare la storia. Se avessero prevalso i nazifascisti, la libertà e la democrazia nel nostro Paese, per la quale hanno dato la loro vita i Combattenti per la libertà che ogni anno ricordiamo al Campo della Gloria, non sarebbero state riconquistate.
Chiamiamo tutte le Sezioni a partecipare all’appuntamento di martedì 31 ottobre alle ore 10 al Campo della Gloria, promosso dalle Associazioni della Resistenza, anche per rispondere al pericoloso ripresentarsi di iniziative e manifestazioni neofasciste”.

Condividi questo articolo