"/>
lunedì 21 agosto 2017 01:15:03
omnimilano

CCIAA, LOMBARDIA E COREA SEMPRE PIÙ VICINE PER BUSINESS, MODA E DESIGN

31 maggio 2016 Cronaca

Supera i 2 miliardi e mezzo di euro il commercio estero tra Lombardia e Corea (+3,7%) e rappresenta un terzo del totale italiano. Milano prima con quasi un miliardo e mezzo di scambi. Seguono Bergamo e Monza e Brianza entrambe rappresentano l’8% lombardo. Quarta Brescia con il 6% circa, in forte crescita, +17,4%. I prodotti più esportati sono i macchinari ma anche la moda (29%). Quelli più importati sono i metalli (26%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat anni 2015 e del 2014.
Corea del Sud, decimo partner mondiale per la moda lombarda: +13%. Vale oltre 400 milioni di euro, soprattutto grazie all’abbigliamento (41% del totale) e agli articoli di pelletteria (31%). Milano da sola esporta per ben 300 milioni ed è prima in quasi quasi tutti i settori, seguono Bergamo, Como e Varese, più specializzate rispettivamente in pelletteria, altri prodotti tessili (tra cui pizzi, merletti e passamanerie) e abbigliamento.
La moda lombarda sbarca in Corea dal 29 giugno all’1 luglio. Promos, azienda speciale per le Attività Internazionali della Camera di commercio di Milano, organizza un percorso di sviluppo commerciale in Corea per aziende del settore moda, dedicato in particolare alle aziende di abbigliamento, accessori ed intimo. L’iniziativa prevede la partecipazione alla manifestazione “La moda italiana a Seul”, in programma dal 29 giugno all’1 luglio nella capitale della Corea del Sud. Giunta alla nona edizione, la fiera è tra le più importanti manifestazioni del fashion business del mercato coreano. Nell’ultima edizione sono state 45 le collezioni italiane presentate ed oltre 900 i buyers presenti. Per maggiori informazioni ed adesioni: www.promos-milano.it.

Condividi questo articolo