"/>
martedì 27 giugno 2017 05:30:23
omnimilano

Casa, riprende quota il mercato a Milano: nel 2016 venduti oltre 21mila appartamenti (+21,9)

2 marzo 2017 Cronaca, Economia

L’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, si legge in una nota, “sulla base dei dati forniti dall’Agenzia delle Entrate, ha analizzato l’andamento delle compravendite nelle grandi città italiane nel 2016. Il ribasso dei prezzi anche in questa seconda parte del 2016 (dal II semestre 2007 è stato del 40,1%), il ritorno degli investitori, la maggiore disponibilità delle banche ad erogare e tassi particolarmente vantaggiosi hanno rimesso in moto il mercato immobiliare. A livello nazionale le compravendite residenziali nel 2016 sono state 528.865 con un aumento del 18,9% rispetto al 2015. Tutte le principali città della Penisola hanno mostrato volumi in aumento, in particolare Torino e Verona. Bene Bologna, Genova e Milano. Tutte con variazioni oltre il 20%. Fanalino di coda Bari con +7,5%. In particolare, a Milano nel 2016 sono state vendute 21.978 abitazioni contro le 18.035 del 2015, con un aumento del 21,9%”.

Secondo Assoedilizia, “si calcola un mercato potenziale per le ristrutturazioni di oltre 120 milioni di metri quadrati, per un investimento potenziale di circa 50 miliardi di euro. In Italia il comparto residenziale privato nel 2016 conta 2.450 milioni di metri quadrati del valore di 3.450 miliardi di euro: di questi oltre 123 milioni di metri quadrati vuoti da ristrutturare totalmente perché inagibili (5% circa) con un valore stimato in circa 115 miliardi di euro. Gli immobili vuoti ma pronti ad essere abitati contano 147 milioni di metri quadrati e corrispondo al 6,2% del valore totale in euro dello stock residenziale. Questi alloggi inagibili e non occupati si concentrano soprattutto al sud del Paese, ma anche nelle periferie delle grandi città. Sempre nel 2016 si sono registrate 510.000 compravendite, con una crescita di oltre il 14% sul 2015 (ma ancora ben lontane dal record precrisi che è stato di 850.000 compravendite) grazie alle manovre di defiscalizzazione, un generale anche se lieve miglioramento delle condizioni economiche del Paese e dell’Eurozona, tassi di interesse vantaggiosi, prezzi in diminuzione. Ebbene gli appartamenti ristrutturati sono stati 335.000 (A Milano, su 29.500 compravendite, 24.000 unità, l’82%, ha interessato immobili ristrutturati)”.

Condividi questo articolo