"/>
martedì 17 ottobre 2017 10:13:36
omnimilano

Casa, Sunia: nasce il “centro unico” per servizi di assistenza

20 aprile 2016 Cronaca, Lavoro/Sindacato

Tutti i servizi di consulenza e assistenza che possono servire a un inquilino o a chi sta comprando casa, in un unico ufficio: in corso di porta Vittoria 47, accanto alla Camera del Lavoro. Ha aperto oggi il primo “Centro Servizi unico dell’abitare”, progetto pilota in Italia promosso dal Sunia e dall’Apu, l’Associazione Proprietari utenti. E’ per chi abita in case erp o di privati, per chi e’ in affitto o sta comprando casa, per chi vuole accendere un mutuo o sta per essere sfrattato. Dalle 6 alle 18, tutti i giorni, saranno a disposizione avvocati, notai, commercialisti, amministratori di condominio, architetti e consulenti finanziari convenzionati con il sindacato per fornire assistenza. Ci sara’ anche uno “psicologo di condominio” per mediare nei contrasti fra vicini di casa. A presentare l’iniziativa stamani, nella sede appena aperta, l’assessore comunale alla Casa Daniela Benelli, il segretario nazionale del Sunia Daniele Barbieri, la segretaria del Sunia di Milano Lina Calonghi, il segretario generale della Camera del Lavoro metropolitana Massimo Bonini, il segretario generale Sunia Stefano Chiappelli. “Sul tema della casa – ha detto Calonghi – ci troviamo di fronte a un’emergenza che non ha piu’ caratteristiche ‘classiche’ e ha numeri drammatici. Non riguarda solo l’edilizia pubblica, ma anche tanti cittadini in affitto in case private o che hanno acceso un mutuo, e che non ce la fanno. A tutte queste persone pensiamo di dover dare delle risposte”. “Milano e’ una citta’ bella ma anche spietata. Con un tasso di disoccupazione all’8 per cento, una percentuale altissima – ha detto Bonini – per questo territorio, mai vista dal dopoguerra, e con i prezzi delle case fra i piu’ cari d’Italia, vivere a Milano non e’ semplice, sta diventando sempre piu’ difficile per tanti. Contro il rischio che siano espulsi dalla citta’, ci vuole un’azione forte di tutela, non solo per le famiglie piu’ in difficolta’ ma per il ceto medio. Lo si vede anche dai tanti alloggi vuoti nel mercato privato”.  Il sindacato ha anche ricordato oggi i numeri dell’emergenza casa a Milano: 4mila famiglie in attesa di un alloggio erp, 19mila sfratti esecutivi da case private e quasi 18mila procedimenti per vendita all’asta di case di proprieta’, che coinvolgono famiglie non piu’ in grado di far fronte al mutuo o alle spese.  Dei 19mila sfratti privati da eseguire, secondo i dati portati dal Sunia, l’80 per cento e’ per morosita’ incolpevole, e 6.437 sono convalide di sfratto nel 2015. Gli alloggi vuoti privati sono 80mila, mentre 17.516 sono i procedimenti che risultano avviati per la vendita di case di proprieta’, di cui 3.467 richieste depositate nel 2014 e 3.384 nel 2015.

Condividi questo articolo