"/>
sabato 21 ottobre 2017 19:41:40
omnimilano

CARD MUSEI, CAPPELLINI: “DOPO CANTON TICINO, ADERIRANNO VAL D’AOSTA E LIGURIA”

15 giugno 2016 Politica

“E' diventata una nostra best practice con 14.800 tessere vedute, 5.600 ingressi reiterati, 2,5 ingressi per tessera, 102 musei lombardi che hanno aderito, l'ultimo dei quali e' la Pinacoteca di Brera”. E' questo il bilancio positivo dell''Abbonamento Musei Lombardia Milano' tracciato dall'assessore alle Culture, Identita' e Autonomie della Regione Lombardia Cristina Cappellini, intervenuta alla conferenza stampa in cui sono stati illustrati i dati su questa iniziativa varata un anno fa dalla giunta regionale. All'evento, oltre al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e al presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino sono intervenuti anche l'assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte Antonella Parigi, il direttore generale della Fondazione Cariplo, Sergio Urbani e – in collegamento telefonico – l'assessore alla Comunicazione, Formazione, Politiche giovanili e Culturali della Regione Liguria Ilaria Cavo, l'assessore all'Istruzione e Cultura della Regione Val d'Aosta Emily Rini. Le novita' presentate oggi sono la maggiore integrazione tra card Lombardia e Piemonte – “Oggi rinnoviamo il nostro protocollo d'intesa e con Regione Piemonte, da dicembre, avremo la nuova tessera Piemonte – Lombardia”, ha spiegato l'assessore Cappellini, l'estensione ad alcune strutture del Canton Ticino e Val d'Aosta, le prossime adesioni delle Regioni Liguria, Veneto e Emilia Romagna. “Se tutto andra' come deve – ha sottolineato l'assessore Cappellini – a fine legislatura avremo creato la Macroregione della Cultura, al di la' delle diverse connotazioni politiche di chi amministra i territori coinvolti”. “Aumentano i punti vendita – ha proseguito Cappellini – in quanto le nostre card saranno disponibili anche nelle edicole e nelle cartolibrerie. La grande soddisfazione e' constatare come la nostra tessera abbonamento musei abbia avuto successo e riscontrato apprezzamento in tutti i territori lombardi, non solo nelle citta' d'arte”. L'assessore Cappellini, dopo aver anticipato che sono a buon punto le trattative per far entrare nella rete di musei anche il Palazzo Ducale di Mantova, ha messo in evidenza anche che “L'aumento delle strutture aderenti e' in costante crescita e questo significa che la sfida da parte nostra e' stata vinta”. La tessera, un prodotto culturale gia' disponibile in Piemonte da 20 anni, ha riscosso un grande successo come confermano i numeri registrati a maggio 2016: 102 istituzioni culturali aderenti al progetto (29 a Milano e 73 distribuiti nelle altre province), oltre 30.000 ingressi con una media di 2,5 visite per ogni tessera. L'Abbonamento Musei si e' confermato anche in Lombardia un'idea regalo molto apprezzata, come si evince dal picco di vendite del mese di dicembre. “Chi torna a visitare i luoghi della cultura – ha aggiunto l'assessore Cappellini – lo fa prevalentemente il mercoledi' oltre a al sabato e alla domenica, con una soddisfazione in piu' per noi: si registrano piu' ingressi nei musei lombardi rispetto a quelli statali”. Il progetto, nato dalla volonta' della Regione Lombardia ha recentemente accolto l'adesione di altre istituzioni molto prestigiose: oltre alla Pinacoteca di Brera, il Museo teatrale alla Scala, Leonardo3 Museum, MUBA Museo dei Bambini Milano, Museo Mondo Milan, UniCredit Pavilion a Milano; il MuSa di Salo'; il Museo Tazio Nuvolari a Mantova; i Musei Civici 'L.Barni', il Museo della Calzatura, Museo dell'Imprenditoria Vigevanese, Pinacoteca Civica 'C.Ottone' a Vigevano; il Museo Castiglioni a Varese e il Museo della Ceramica Giuseppe Gianetti a Saronno. L'Abbonamento Musei Lombardia Milano varca inoltre i confini nazionali grazie all'accordo con due musei ticinesi, il MASI di Lugano e la Pinacoteca Züst di Rancate, nei quali si potra' entrare a tariffa scontata esibendo la propria tessera.

Condividi questo articolo