"/>
mercoledì 16 agosto 2017 17:26:27
omnimilano

Car sharing, nuovo operatore con 480 auto
Con DriveNow si condivide anche la cabrio

19 ottobre 2016 Ambiente, Cronaca, Politica

E’ stato presentato oggi il nuovo servizio di auto in condivisione DriveNow, il sesto operatore attivo in città. Il car sharing, frutto della collaborazione tra il gruppo Bmw e Sixt Se, è stato presentato dai vertici di Bmw Italia e di DriveNow assieme al sindaco Giuseppe Sala. Il servizio mette a disposizione degli utenti 480 auto Bmw e Mini, che possono essere prenotate tramite un’applicazione. Parte della flotta sarà composta da auto elettriche, che entro la fine del 2016 dovrebbero raggiungere i 20 veicoli. Il costo base al minuto varia tra i 31 e i 34 centesimi e comprende benzina, assicurazione, parcheggio su strisce blu e gialle, ingresso nella zona a traffico limitato del centro e Area C. In due settimane, spiega l’azienda, al servizio si sono già iscritti più di 25mila milanesi. A livello globale DriveNow, nato nel 2011, ha oggi 700mila clienti e una flotta di 5 mila auto, di cui 100 elettriche. Milano con i nuovi arrivati conta già un totale di 2.500 vetture in condivisione tra i vari servizi e, dopo Berlino, è la seconda area operativa più grande d’Europa raggiunta da DriveNow. Per l’amministratore delegato di Bmw Italia Sergio Solero, “Il car sharing oggi è parte della mobilità del futuro: la mobilità sta cambiando e cambierà in maniera fortissima, la strategia di un gruppo auto deve saper intercettare questi cambiamenti”. Per il sindaco Sala “Milano oggi può essere una straordinaria area test per sperimentare nuovi modelli”, perché “chi vuole innovare, oggi, deve proporre sua idea a Milano, e se funziona qui è più facile che vada bene anche nel resto d’Italia. A Milano l’amministrazione e i cittadini oggi più che mai hanno voglia di sperimentare e di innovare”.}

Condividi questo articolo