"/>
mercoledì 16 agosto 2017 17:06:43
omnimilano

CALDO, A2A: CONSUMI ELETTRICI INFERIORI A PICCHI 2015

8 luglio 2016 Cronaca

Nonostante l’arrivo del caldo in città, i consumi energetici registrati nel mese di giugno e nei primi giorni di luglio non hanno registrato i picchi di richiesta di elettricità che si erano verificati nel 2015. Nella rete elettrica di Milano sono stati immessi, nel mese di giugno e nella prima settimana di luglio – spiega una nota di A2A -, un massimo di 1.350 MW, il 17% in meno rispetto alla punta massima di 1.625 MW dello stesso periodo del 2015, “segno che i cittadini stanno reagendo con grande oculatezza all’arrivo del caldo. A2A ringrazia ed esprime il proprio apprezzamento nei confronti dei privati e dei titolari di attività commerciali per l’esempio di utilizzo intelligente delle risorse, grazie al quale i consumi attuali si assestano su una linea virtuosa. A2A è impegnata a garantire il massimo livello di qualità del servizio di distribuzione dell’energia con interventi di ammodernamento della rete e di potenziamento delle cabine elettriche in città, i cui lavori procedono secondo tempi e modalità previsti. Gli interventi messi in opera da A2A, combinati con un uso intelligente dell’elettricità da parte dei cittadini, consentono di limitare i rischi di improvvise interruzioni del servizio. A2A vuole ricordare alcuni piccoli accorgimenti per contenere i consumi elettrici: · Utilizzare, per quanto possibile, gli elettrodomestici più energivori (lavatrici, lavastoviglie, ecc.) con programmi a basse temperature e basso consumo, prediligendo inoltre un utilizzo durante le ore notturne quando è minore la richiesta di elettricità. · Impostare gli impianti di climatizzazione a temperature non inferiori ai 25 gradi, con il sistema di deumidificazione attivato; si ricorda inoltre che temperature più basse, oltre a consumare più energia, possono comportare problemi di salute. · Climatizzare solo i locali maggiormente utilizzati, e ottimizzare l’effetto tenendo sempre porte e finestre chiuse. · Spegnere la luce nell’ambiente che non si sta utilizzando. · Non mantenere le apparecchiature elettroniche, come TV, Computer, Carica batterie dei cellulari, in stand-by quando non vengono usate: le apparecchiature in stand-by continuano a consumare elettricità”.

Condividi questo articolo