"/>
sabato 21 ottobre 2017 16:10:23
omnimilano

Calano le nascite anche in Lombardia
L’età media nella regione è di 44,6 anni

19 febbraio 2016 Cronaca

Anche in Lombardia, come del resto in tutta Italia, si registra un calo delle nascite. Emerge dal report di inizio anno dell’Istat. A livello nazionale Nel 2015 le nascite sono stimate in 488 mila unità, ben quindicimila in meno rispetto all’anno precedente .Si tocca, pertanto, un nuovo record di minimo storico dall’Unità d’Italia, dopo quello del 2014 (503 mila) . Poiché i morti sono stati 653 mila, ne deriva una dinamica naturale della popolazione negativa per 165 mila unità. Il tasso di natalità in Lombardia è dell’8,4% (comunque sopra la media del Paese) ma la crescita naturale nel 2015 ha comunque il segno meno (-1,6 per mille residenti , -2,7 in Italia). Quanto alla composizione dei residenti in Lombardia (numeri in migliaia) si registrano 10.008 residenti in totale al 1 gennaio 2016, 8.852 italiani, 1.156 stranieri, 88,5 % italiani e 11,5% stranieri. Rispetto all’Italia il 16,5% di tutta la popolazione vive in Lombardia, il 15,9% degli italiani e il 22,9 degli stranieri. Sempre secondo l’Istat, il tasso di mortalità aumenta in Lombardia del 10,6% (sopra la media italiana del 9,1%). I morti sono passati dai 90.461 del 2014 ai 100.051 del 2015.  Nel 2015 il peggioramento delle condizioni di sopravvivenza si traduce, per gli uomini come per le donne, in una riduzione della speranza di vita. Alla nascita quella dei primi si attesta a 80,1 anni, con una riduzione di 0,2 sul 2014. In Lombardia in particolare si assesta su un -0.3% degli uomini e su un -0.4 per le donne.

Secondo il report, per il quinto anno consecutivo nel 2015 si registra una riduzione del numero medio di figli per donna (TFT)m sceso a 1,3.   Alla bassa propensione di fecondità, largamente insufficiente a garantire il necessario ricambio generazionale , continua ad accompagnarsi la scelta di rinviare sempre più in là il momento in cui avere figli. L’età media delle madri al parto, infatti, sale un ulteriore gradino portandosi a 31,6 anni contro i 31,5 del 2014 (31,3 nel 2010). Quanto alla Lombardia gli indicatori di fertilità si fermano a 1,44 nel 2015 (1.30 per gli italiani e 2.11 per gli stranieri). Quanto all’età del parto, la media lombarda è di 31,8 (32,7 per le italiane e 28,9 per le straniere).

L’indagine Istat evidenzia infine che è  di 44,6 anni l’età media in Lombardia, esattamente in linea col dato nazionale.  Nello specifico, nella regione la popolazione fino a 14 anni è il 14,1%, quella tra i 15 e 64 anni è il 64% e gli ultra65enni sono il 21,9%. La statistica evidenzia un indice di dipendenza strutturale di 56,2, un indice di dipendenza anziani di 34,2 e un indice di vecchia a 155,5.

Condividi questo articolo