"/>
lunedì 18 giugno 2018 13:36:54
omnimilano

BRIANZACQUE, UN FUMETTO RACCONTA A BAMBINI “NUOVA VITA” DEPURATORE SAN ROCCO

22 febbraio 2018 Ambiente, Cronaca
 Continua l’attività di editing di BrianzAcque per spiegare ai bambini i segreti dell’acqua pubblica attraverso i segni e il linguaggio dei fumetti. E così ecco tornare papà Delfino, mamma Ondina e i due figli Oceano e Azzurra con i loro superpoteri e una nuova esilarante avventura, ambientata al depuratore di Monza. “La famiglia Bevilacqua e le puzzette Waterclean” è stato presentato in anteprima a 120 alunni di sei classi di 4a elementare delle scuole Zara e Omero del quartiere San Rocco, abituati a considerare l’impianto di depurazione parte integrante del contesto ambientale e paesaggistico in cui vivono, studiano e crescono.
La vicenda fantastica raccontata nel libricino prende spunto dalla realtà della ristrutturazione del grande depuratore: un intervento decisivo per l’abbattimento dei miasmi , responsabili dell’aria nauseabonda che per tanti anni ha infestato il quartiere.
Accogliendo i mini studenti e le loro insegnanti nella sala assemblee dell’azienda, il presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci ha detto:“ Vogliamo che questo posto diventi sempre più un posto amico. Noi tutti siamo fortunati, ma nel mondo tantissimi bambini non hanno l’acqua oppure devono percorrere chilometri e chilometri per procurarsela. Quindi, è fondamentale fare attenzione a non sprecarla”.
La pubblicazione di “La famiglia Bevilacqua e le puzzette Waterclean”, arriva dopo “La famiglia Bevilacqua contro Watergobble” ed è il secondo numero di una collana di fumetti di educazione ambientale , pensati dal gestore del servizio idrico integrato della Provincia di Monza e della Brianza per sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza e sul valore del patrimonio acqua e sulla necessità di farne un uso corretto e responsabile.
Il fumetto è stato tirato in 5 mila copie e sarà distribuito in occasione di eventi e manifestazioni pubbliche. Gli istituti scolastici che fossero interessati possono richiederne copia scrivendo a segreteria@brianzacque.it , fino ad esaurimento scorte.

Condividi questo articolo